PENNETTA DA URLO, ANCHE NA LI SI ARRENDE

TENNIS - Con una ennesima prestazione monstre la brindisina supera in due set anche la numero uno del seeding garantendosi la prima finale ad Indian Wells con pienissimo merito. Domenica affronterà Agnieszka Radwanska per un incredibile titolo
sabato, 15 Marzo 2014

Tennis. Indian Wells (California, USA). Una vittoria che ha dell’eccezionale che riconsegna finalmente il nome di Flavia Pennetta alla sua locazione naturale, quella del tennis che conta. La tennista brindisina capovolge ogni pronostico superando in due set l’atleta più temibile di questo inizio di 2014, Na Li. Una vittoria anche questa dura conseguita alla fine di un match non spettacolare per il livello tecnico visto in campo, ma voluta a tutti i costi dall’azzurra che domenica potrà giocarsi alla grande una finale magari non pronosticata da nessuno ad inizio torneo.

Pareggia i conti nel novero degli scontri diretti Flavia che con questo successo si attesta sul tre pari con la terribile cinese in 6 incroci totali. Una cinese che non è apparsa, ad onor del vero, la schiacciasassi che siamo stati abituati ad apprezzare in questi mesi, ma che comunque si conferma giocatrice temibile che mai ha reso le armi questa notte sino alla fine dell’incontro. Match ruvido sin dall’inizio con le due tenniste in campo che cercano sempre, per loro stessa ammissione, il colpo vincente non sempre con buoni esiti. Na Li in primis dimostra di non essere sicura sul lato del dritto: nel quinto gioco sbaglia due dritti in successione e regala il break a zero a Pennetta. Da qui in poi è un festival di servizi prima conquistati poi restituiti: il leit motiv è segnato dall’allungo dell’azzurra che cerca di mettere il muso avanti, ma viene sempre puntualmente riacciuffata dalla terribile cinese che in risposta è molto molto efficace. Pennetta dunque che servirà per ben due volte per chiudere il primo set prima sul 5-4 e poi sul 6-5, ma non avrà mai modo di farlo e dovrà dunque ricorrere suo malgrado al tie break. Anche qui è l’azzurra a fare le prove di fuga salendo dapprima 3 punti a 1, ma ancora ripresa dalla cinese mai doma che annulla anche un set point sul 6 a 4 ad un’azzurra esasperata che non sa più come fare per aggiudicarsi questo benedetto parziale. La soluzione è più facile di quanto si pensi: nel punto successivo infatti Na Li mette a segno l’ennesimo doppio fallo (saranno otto alla fine del match) e lancia la nostra Flavia a condurre.

Provata dal primo parziale combattutissimo e durato poco più di un’ora Pennetta si prende una pausa che potrebbe essere fatale, perché la cinese ne approfitta subito per salire 2-0 e servizio. Na Li però torna subito a perdere colpi con il dritto e consente il rientro di gran carriera di Flavia che si attesta sul 2 pari. Il vento cambia, stavolta figurativamente parlando, e Pennetta sale di intensità in risposta mettendo molta pressione all’avversaria. Lo sforzo viene ripagato nell’ottavo gioco quando la campionessa di Melbourne mette out altri due dritti cedendo male il break che lancia Pennetta a servire per la finale. La brindisina non si fa pregare a e chiude con un rovescio lungolinea mozzafiato.

Mai nessuna italiana era arrivata così lontano in un torneo Premiere Mandatory. Ci riesce una grandissima Flavia Pennetta che questa settimana non smette di emozionarci e di migliorarsi. Quarta vittoria per lei in carriera contro una tennista numero 2 del mondo dopo gli upsets contro Jelena Jankovic, Vera Zvonareva e Caroline Wozniacki. Soprattutto la possibilità di giocarsi domenica (ore 20 italiane) una importantissima finale contro Agnieszka Radwanska. Comunque vada per l’azzurra è l’ora del rientro di gran carriera nella top 15 del ranking mondiale, sarà infatti almeno numero 14 del mondo da lunedì.

Bnp Paribas Open – Semifinale

Flavia Pennetta [20] d Na Li [1] 7-6(5) 6-3


Nessun Commento per “PENNETTA DA URLO, ANCHE NA LI SI ARRENDE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MASHA E NA LI AVANZANO, OTTIME PENNETTA E GIORGI TENNIS - Esordio tranquillo per la cinese favorita numero uno che vince il derby con la Zheng. Anche Sharapova ritorna in campo e non lascia scampo a Goerges. Pennetta debutta con una […]
  • PENNETTA: “BUON TORNEO, NONOSTANTE LA SCONFITTA. VADO AVANTI” TENNIS – La cinese Li Na ha disinnescato la nostra Flavia Pennetta nei quarti di finale degli Australian Open, raggiungendo le semifinali dell’Happy Slam per la quarta volta negli ultimi […]
  • WTA, ANDREA PETKOVIC: “CONTINUERO’ A GIOCARE NEL 2016” La tedesca Andrea Petkovic ha dichiarato di aver pensato seriamente di abbandonare il tennis professionistico, soprattutto a causa della malattia della madre. In realtà, la ventottenne ha […]
  • BLACK O NON BLACK La presunta black list dei 41 giocatori sotto la lente d'ingrandimento per possibili combine, sembra essere una bufala, visto che la stessa TIU nega di aver divulgato liste di ogni tipo. […]
  • INDIAN WELLS. PENNETTA INTASCA LA SEMIFINALE! TENNIS - La brindisina vince una durissima battaglia con Sloane Stephens prevalendo al terzo set ed al quinto match point. Per la prima volta approda alle semifinali di Indian Wells dove […]
  • WTA, DOVE PORTA IL RANKING DI FINE ANNO? Tutti a caccia della Halep, dalle big alle rising stars. La WTA si conferma un mondo precario, il 2019 si prepara ad altre mille sfaccettature.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.