PIATTI DIFENDE SINNER: “È ITALIANO AL 100%”

Riccardo Piatti ha difeso Jannik Sinner da chi lo accusa di non essere italiano al 100%
giovedì, 2 Dicembre 2021

Tennis. Il 2021 è stato un anno eccezionale per Jannik Sinner, che si è tolto la soddisfazione di vincere quattro titoli e di entrare per la prima volta nella Top 10.

Grazie al forfait di Matteo Berrettini, il 20enne azzurro ha disputato due partite alle ATP Finals.

Nel corso di una recente intervista a Vincenzo Martucci per ‘Il Messaggero’, Riccardo Piatti ha sottolineato il grande lavoro svolto da Jannik per l’Italia in Coppa Davis.

Lui è proprio così: un ragazzo che ama questo sport e si diverte a giocarlo. Quando è all’Accademia di Bordighera si ferma a giocare coi più giovani, con mio figlio Rocco e gli altri ragazzi anche a calcio e a basket. Gli viene spontaneo.

È ridicolo pensare che Jannik non sia italiano al 100%: tiene moltissimo alla bandiera e alla maglia azzurra, a Torino s’è visto come comunichi col pubblico e ami coinvolgerlo.

È stato onesto come sempre: prima non si sentiva pronto, era stanco, ha fatto quello che ha ritenuto giusto. Infatti, eccolo giocare alle tre di notte per provare il doppio insieme a Fognini. Ecco lo Jannik di Torino” – ha detto il coach comasco.

Piatti utilizza vari metodi per far crescere Sinner: “Durante il lockdown gli ho fatto vedere tanti filmati di Federer, Nadal e Djokovic nelle finali importanti, ma non nelle fasi in cui hanno giocato bene e hanno vinto con tre vincenti uno dietro l’altro, ma quelle in cui giocavano male.

Così Jannik sa che anche a una campione può succedere: fa parte del gioco, del mentale, del tennis.

A lui non deve succedere. All’ingresso del Piatti Tennis center c’è scritto: “Non siamo qui per risolvere i problemi ma per crearveli”.

Non è lui la mosca bianca, sono gli altri gli anormali, quelli che non arrivano al 100 del mondo e ne avrebbero le possibilità: si sono creati un sacco di problemi, mentre in realtà basta essere semplici, riflettere sulle sconfitte, chiedersi perché e come si può migliorare. 

Anche quella contro Tiafoe rimarrà impressa a Jannik, come la Davis: ha vissuto l’esperienza per la sua nazione, per la squadra.”


Nessun Commento per “PIATTI DIFENDE SINNER: "È ITALIANO AL 100%"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.