POSPISIL: “SONO RIMASTO COLPITO SOPRATTUTTO DA DJOKOVIC”

Il tennista canadese è rimasto colpito dall’iniziativa di Novak Djokovic in favore dei giocatori di seconda fascia
venerdì, 8 Maggio 2020

Tennis. Tra i membri dell’ATP Player Council, Vasek Pospisil è sempre stato uno dei più attivi. Nel corso di una recente intervista a TSN un paio di giorni fa, il giocatore canadese ha analizzato il piano di aiuti per i tennisti di seconda fascia nato dall’iniziativa di Novak Djokovic, Roger Federer e Rafael Nadal.

Hanno tutti e tre una personalità importante, ma c’è grande sinergia fra di loro. Mi ha colpito soprattutto Novak, perché si interessa più di tutti ai problemi dei giocatori di bassa classifica.

Il loro appoggio è fondamentale per il tennis, sono le star e trainano tutto il movimento.

Se loro tre hanno opinioni differenti si può dibattere, ma se decidono che qualcosa va fatto in un certo modo, è veramente difficile prendere una decisione differente“.

Pospisil non ha gradito le critiche esternate da Nick Kyrgios, che ha palesato la sua avversione in merito ad una possibile fusione tra i due organi che governano il tennis.

Un sacco di giocatori sentono il bisogno di dire la propria senza essersi informati, e questo è il caso di Nick, che secondo me non ha il diritto di esprimere un’opinione su un argomento di cui sta sentendo parlare per la prima volta e sui non ha fatto un minimo di ricerca, e non ho problemi a dirglielo in faccia!

Il tennis è uno sport globale e quindi è difficile riprendere. Potrebbero esserci dei tornei in autunno, ma sarei molto sorpreso se si ricominciasse normalmente“.


Nessun Commento per “POSPISIL: "SONO RIMASTO COLPITO SOPRATTUTTO DA DJOKOVIC"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.