RAFA NADAL: “OBIETTIVO? ADATTARMI ALLA TERRA ROSSA”

Rafa Nadal e la sua 'Campagna Sudamericana'. Settimana prossima sarà di scena a Rio per poi volare in Argentina, direzione Buenos Aires. Poi ancora cemento con Indian Wells e Miami. "Non è facile adattarsi in fretta ai cambi di superficie", il commento del maiorchino.
martedì, 10 Febbraio 2015

TENNIS – Rafael Nadal, attuale numero tre del mondo, tornerà la settimana prossima in un torneo Atp dopo la cocente delusione dell’eliminazione agli ultimi Australian Open per mano del ceco Tomas Berdych. Lo spagnolo sarà di scena sulla terra rossa della splendida Rio de Janeiro, superficie tanto amata dalla stella di Manacor e dove ha ottenuto le maggiori soddisfazioni in fatto di successi. Nonostante queste premesse, i più potrebbero pensare che Nadal non abbia certo bisogno di allenarsi duramente per giocare su questa superficie, sbagliando. Eh già, perchè il passaggio dal cemento all’amata terra rossa non è cosa poi così semplice come si possa immaginare.

Duri allenamenti, tanto sacrificio e la giusta dose d’umiltà sono queste le tre prerogative che stanno balenando nella testa di Rafa dopo le ultime non fortunatissime prestazioni. Il mancino più famoso del circuito, proprio per sentire l’affetto del suo pubblico ha deciso, quasi con regolarità disarmante, di postare sui vari profili social ufficiali le tappe del suo avvicinamento a questo mini tour sul ‘rosso’. Nadal, si è fatto immortalare dai fotografi nel suo centro sportivo a Manacor, provando movimenti e testando il suo stato psico-fisico nonostante nelle ultime settimane le condizioni atmosferiche non siano state delle migliori.

Su Twitter, ad esempio, ha postato una foto mentre colpisce la pallina col suo amato ‘uncino’ specificando come sia difficile allenarsi quando attorno c’è una vera e propria tormenta di vento e pioggia. Ai microfoni delle televisioni locali di Manacor, Rafa ha commentato così l’evoluzione dei suoi allenamenti: “Non è per niente facile passare dal cemento alla terra rossa. Oltre a queste difficoltà bisogna anche fare i conti con un clima particolarmente instabile, vento e pioggia su tutti. Certo è che devo ritrovare sicurezza e soprattutto la giusta tranquillità mentale pe rpoter affrontare e primeggiare coi migliori.

Nadal, dunque, dopo il pessimo Australian Open, comincerà un piccolo mini-tour sudamericano che comprenderà oltre Rio anche Buenos Aires. Tappe queste che diranno, in maniera importante, a che punto sia il lavoro svolto dall’ex numero uno del mondo che sfrutterà, ne siamo certi, questi tornei per entrare in ritmo e pensare poi di poter fare partita pari coi primi della classe, cosa che nelle ultime apparizioni non è accaduta. Obiettivo nemmeno poi così tanto nascosto è quello di tornare al 100% per il  Masters 1000 di Indian Wells e Miami, dove si tornerà al cemento outdoor. Anche in questo caso sara decisiva l’abilità nel saper cambiare rapidamente abitudini di gioco dello spagnolo che freme nel tornare quel giocatore che tutto il mondo ha imparato ad amare.


Nessun Commento per “RAFA NADAL: "OBIETTIVO? ADATTARMI ALLA TERRA ROSSA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.