RAFAEL NADAL: “IL POLSO HA RETTO BENE. È UNA BUONA NOTIZIA”

Il maiorchino, portabandiera per la Spagna a Rio, si dichiara soddisfatto del suo torneo a cinque cerchi e si prepara per l’esordio di questa sera a Cincinnati: “Sono un po’ stanco, non è il miglior momento per giocare qui. Ma darò il massimo per fare bene”.

Tennis – La sua settimana olimpica è stata molto positiva. La medaglia nel torneo singolare non è arrivata, ma Rafael Nadal si è consolato con l’oro nel torneo olimpico di doppio. Adesso il maiorchino si prepara all’esordio al Master 1000 di Cincinnati, che lo vedrà opposto a Pablo Cuevas.

È lecito pensare che ci sia stanchezza nel fisico del mancino di Manacor, così come è normale che il polso infortunato a inizio estate si sotto stretta osservazione: “Il polso ha retto bene – dice Nadal ai cronisti durante la tradizionale conferenza stampa precedente il torneo – questa è una grande notizia per me”. Certo, il dolore non è ancora completamente sparito, ma il polso resta sempre una parte molto delicata e difficile da trattare: “Il mio problema è difficile da curare. È questo il motivo per cui ho preferito adottare un trattamento conservativo. Mi sarebbe piaciuto fare Toronto, le Olimpiadi, Cincinnati e gli Us Open. Ma a Toronto non ci sono andato perché sentivo che il mio polso non stava ancora bene”.

Rafael Nadal non vince il torneo di Cincinnati nel 2013, quando sconfisse il padrone di casa John Isner con due tiebrak chirurgici. È passato qualche anno da quella prestazione, Rafael Nadal non è in forma come in quel periodo. Il numero 5 del mondo, tuttavia, dichiara di voler fare il massimo per prepararsi bene agli Us Open: “Non è il momento migliore per giocare qui a Cincinnati – ammette – ma si tratta di un grande evento, un Master 1000”. Anche perché le scorie fisiche accumulate a Rio non sono certamente state smaltite: “Sono un po’ stanco – conferma Rafa – ma cercherò di ottenere il massimo da me stesso. Mi allenerò per essere pronto al primo impegno”.

Non potrebbe essere altrimenti se in una settimana hai sfiorato un bronzo olimpico e vinto un oro. Rafael Nadal è stato persino portabandiera della Spagna durante la cerimonia di apertura del 5 agosto. E certe sensazioni provate, certe emozioni non possono essere dimenticate: “È stata un’esperienza unica – sentenzia il nove volte vincitore del Roland Garros – mi è piaciuto molto giocare a Rio. E poi ho vinto insieme ad un amico. Sono molto contento”.

Il quattordici volte campione di Slam, infine, non dimentica ancora una volta di porre l’accento sulla prevalenza di campi e tornei organizzati su superfici veloci e dure: “Non tutti gli sport si giocano su superfici così aggressive per il corpo. Siamo preparati a questo, ma il nostro fisico soffre molto. Chi evita lesioni deve considerarsi molto fortunato, anche perché gran parte della stagione si gioca su superfici veloci”.

Foto: Rafael Nadal (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “RAFAEL NADAL: “IL POLSO HA RETTO BENE. È UNA BUONA NOTIZIA””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.