CHECK-UP PER NADAL

A pochi giorni dall’avvio del Masters di Londra, Rafa Nadal si è sottoposto ad una visita completa per valutare al meglio le sue condizioni
sabato, 12 Novembre 2011

Ultimi lampi nella stagione del tennis mondiale al maschile, che ha eletto come n.1 indiscusso Novak Djokovic. Il serbo ha legittimato il suo dominio in classifica, vincendo quasi tutto quello che c’era da vincere in questo 2011, ma inchiodando il freno a mano proprio nell’ultimo mese, quando si è accesa la spia della riserva. Le recenti delusioni, non intaccano comunque una stagione stellare per Novak Djokovic, che comunque vada il suo Masters resterà il n.1 del 2011. Spodestato e in cerca di rivalsa Rafael Nadal, che nel tentativo di chiudere almeno in bellezza la sua stagione, ha sacrificato oltre al ricco torneo di Basilea, anche il master 1000 di Parigi-Bercy, puntando tutto sul Masters di Londra e sulla finale di Coppa Davis. Una mossa dettata da una stagione lunga e frustrante, sia sul piano fisico ma anche su quello mentale, offuscata da sei sconfitte su altrettante finali contro il serbo.

Letargo. L’ultima parte della stagione è sempre stata per lo spagnolo avara di soddisfazioni. Dopo gli Open degli Stati Uniti, un logorio fisico e mentale ha quasi sempre relegato Nadal ad un ruolo da comprimario, sia negli ultimi due master 1000, che al Masters di fine anno. Sono 12 le presenze in carriera negli ultimi due 1000 della stagione, (9 Madrid/Shanghai – 3 a Bercy), e solo in unica occasione è arrivato il successo: in Spagna nel 2005. Rapporto ancor più ostico con il Masters di fine anno. Assente per infortunio nel 2008, il maiorchino ha preso parte a 5 edizioni del torneo dei maestri, collezionado solo una finale lo scorso anno, sconfitto da Roger Federer. Quest’anno però gli auspici sembrano diversi, confortati anche da un buono stato fisico.

Esaminato. Dopo aver ricaricato le pile, il maiorchino  infatti è pronto per le sue ultime settimane dell’anno, e a certificarlo è anche una visita medica completa a cui Nadal si è sottoposto a Madrid presso la Clinica Medica Mapfre. Il dott. Angel Ruiz Cotorro, medico di fiducia e capo dei servizi sanitari della federazione spagnola, ha monitorato ogni aspetto fisico di Rafa, rivoltandolo come un calzino. Importanza primaria è stata rivolta al suo apparato muscolo scheletrico, senza dubbio il più sollecitato  dopo una stagione del genere. Diversi poi i test sulle sue funzionalità psico-motorie, quelle immunologiche, cardio vascolari e respiratorie, oltre ad un controllo su vista e udito. Analisi dettagliata anche su base nutrizionale, con una rielaborazione del peso forma e un percorso alimentare specifico da seguire alla lettere in queste ultime due settimane. “Tutti i test e gli esami eseguiti sono risultati positivi” ha affermato il dott. Cotorro, firmando di fatto il via libera del n.2 del mondo verso Londra.


Nessun Commento per “CHECK-UP PER NADAL”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • NADAL ALL’ATTACCO Appena sbarcato a Londra per il Masters, il maiorchino è carico per lanciare la sfida all’unico grande trofeo che ancora gli manca. Intervistato dalla radio nazionale, Rafa torna anche sul […]
  • FEDERER: IL RITORNO DELL’IMPERATORE I fan di Roger impazzano sul web dando vita a caroselli virtuali e sfogo alla creatività iconografica ritraendolo come Re Artù o Napoleone Bonaparte
  • FEDERER SPAZIALE All'ATP World Tour Finals di Londra, Roger Federer annichilisce Rafael Nadal 6-3 6-0 in 60 minuti praticamente perfetti
  • FISH SPRECA, NADAL VINCE Al Masters di Londra esordio stentato per Rafa Nadal, che soffre ma porta a casa il successo contro Mardy Fish. L'americano lotta, fa gioco, ma alla fine spreca troppo, finendo per cedere 6-2 3-6 7-6
  • ANDY MURRAY: “NON HO PAURA DI VINCERE” Andy Murray liquida Tsonga 6-2 7-6 e mette in cascina la sua qualificazione alla semifinale. Il secondo posto nel girone gli proporrà molto probabilmete la sfida contro Roger Federer, ma […]
  • RAFA NON PERDONA Nel match d’esordio al Masters, un Nadal non eccelso soffre, si salva e alla fine abbatte un ottimo Andy Roddick, che si arrende 3-6 7-6 6-4.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.