RANKING ATP, ANDERSON IN TOP 15

Invariati i primi posti della classifica mondiale. Il sudafricano scalza Bautista-Agut dal quindicesimo gradino. Progressi per Mannarino, balzo importante per Vesely e Troicki

TENNIS – In questo momento, parlare di tennis equivale a parlare di Australian Open. Prima di calarsi nella realtà del primo Slam stagionale, è necessario un quadro generale per tutti i giocatori che prenderanno parte alla manifestazione. La classifica mondiale è la base da cui partono i protagonisti delle prossime due settimane: gli ultimi aggiornamenti non scuotono particolarmente gli equilibri di inizio anno.

La ristretta cerchia dei big del circuito, infatti, rimane invariata. Nessuna variazione nei primi quattordici posti della graduatoria, con Djokovic che rimane davanti a Federer e tutti gli altri che seguono a ruota. Il primo movimento riguarda la quindicesima posizione, con Kevin Anderson che fa il suo ingresso nell’Olimpo. Il sudafricano sottrae il piazzamento allo spagnolo Roberto Bautista-Agut, che scivola invece alla numero 16. Doppio salto, invece, per Benneteau e Mayer: il francese e l’argentino sono i nuovi 25 e 26 del ranking, prendendo il posto di Karlovic e Gasquet.

I due tornei della settimana appena conclusa permettono a tre giocatori di compiere tre salti non indifferenti. Adrian Mannarino scala otto gradini grazie alla finale persa ad Auckland ed è ora al trentaseiesimo posto. Ben più consistente il week change del vincitore in Nuova Zelanda, Jiri Vesely, adesso trentanovesimo grazie al +24 appena conquistato. Bene anche Kukushkin, finalista a Sydney e in crescita di quindici posizioni fino alla numero 51. Il miglior movimento della settimana, però, è quello di Victor Troicki, che ha alzato il trofeo in Australia e festeggia un miglioramento di ben trentotto posizioni.

Gli italiani fanno registrare un bilancio agrodolce. Fabio Fognini si prepara all’evento di Melbourne mantenendosi stabile in diciottesima posizione, mentre Andreas Seppi scivola dalla 43 alla 46. Percorso inverso per Simone Bolelli, che guadagna tre piazzamenti e si attesta al quarantottesimo posto. Chiude la top 100 azzurra Paolo Lorenzi, che invece perde quattro posizioni ed è sessantaquattresimo.

La prima prova del Grande Slam rappresenta un’occasione importante sia per i giocatori di casa nostra, sia per tutti gli outsider che vorranno emergere e rubare la scena alle grandi firme. I frutti di ciò che verrà seminato durante l’Australian Open verranno raccolti nel prossimo aggiornamento del ranking.


Nessun Commento per “RANKING ATP, ANDERSON IN TOP 15”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.