RANKING ATP, MATTEO BERRETTINI VOLA TRA I GRANDI

Il giovane tennista azzurro, con la finale del Challenger di Andria, ha guadagnato ben 247 posizioni nella classifica mondiale
lunedì, 28 Novembre 2016

TENNIS – Archiviata anche l’edizione 2016 della Coppa Davis, con il trionfo dell’Argentina ai danni della Croazia, la stagione va ufficialmente in archivio e il ranking Atp assume la sua fisionomia quasi definitiva.

I cambiamenti sostanziali infatti arrivano soltanto dai tornei Challenger giocati la settimana scorsa, e uno dei più importanti arriva da quello di Andria, che ha visto il giovane Matteo Berrettini (classe 1996) arrivare fino alla finale e guadagnare qualcosa come 247 posizioni, fino alla numero 433 (suo best ranking naturalmente), dopo una splendida cavalcata che lo ha visto battere anche un giocatore del calibro di Tommy Robredo.

A batterlo nell’atto conclusivo del torneo poi è stato Luca Vanni, che compie lui stesso un bel salto in avanti di 25 “caselle” fino alla numero 157, mentre il numero uno azzurro rimane sempre Paolo Lorenzi, stabile alla posizione numero 40 della classifica mondiale con 1.090 punti, al culmine di quella che senza ombra di dubbio è stata la sua migliore stagione della carriera.

Dietro di lui quindi c’è Fabio Fognini (numero 49 del mondo) e a chiudere il terzetto azzurro nella Top 100 c’è Andreas Seppi, risalito di una posizione alla numero 87, mentre Thomas Fabbiano e Alessandro Giannessi, rispettivamente numero 124 e 128 del ranking, hanno perso entrambi una posizione. A completare il gruppo degli italiani presenti tra i primi duecento giocatori del mondo, infine, ci sono Stefano Napolitano (numero 172), Federico Gaio (numero 175) e Marco Cecchinato (numero 188).

Passando invece alle prime posizioni della classifica, il trono ovviamente è di Andy Murray, numero uno del mondo con 12.410 punti, 630 in più dello “spodestato” Novak Djokovic, ma a fare maggiore effetto sono Rafa Nadal e Roger Federer: il primo chiude ai margini della Top Ten dopo un altro anno piuttosto complicato, il campione svizzero invece è numero 16 del mondo dopo il lungo stop che lo vede lontano dai campi di gioco dall’estate scorsa, quando annunciò il suo forfait alle Olimpiadi di Rio e l’arrivederci al 2017 per recuperare in pieno dal problema al ginocchio.

Ma c’è anche chi può festeggiare la chiusura della stagione con il proprio best ranking della carriera, come Milos Raonic (numero 3) e Marin Cilic (numero 6), e anche se il croato avrà bisogno di un po’ di tempo per smaltire la grande delusione della finale di Coppa Davis, ha tutte le carte in regola per ripartire alla grande nel 2017 e inseguire nuovi successi.

(Nella foto Matteo Berrettini insieme a Federer agli Internazionali d’Italia – www.matteoberrettini.com)


Nessun Commento per “RANKING ATP, MATTEO BERRETTINI VOLA TRA I GRANDI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.