RANKING ATP, “CAREER HIGH” PER DAMIR DZUMHUR

Risale molte posizioni anche il tedesco Peter Gojowczyk, protagonista del successo ottenuto al torneo di Metz, tra gli italiani invece il numero uno è sempre Fabio Fognini
lunedì, 25 Settembre 2017

TENNIS – Archiviata la settimana della Laver Cup vinta a Praga dall’Europa guidata da Roger Federer e Rafa Nadal, non ci sono cambiamenti sostanziali nella top Ten del ranking Atp, guidato sempre dallo spagnolo davanti allo svizzero con un margine abbastanza ampio sul primo “inseguitore” Alexander Zverev, numero 4 del mondo dietro all’infortunato Andy Murray a oltre tremila punti da Federer.

L’unica variazione riguarda il passaggio di Grigor Dimitrov dalla nona all’ottava posizione ai danni di Stan Wawrinka, ma i riflettori spettano tutti a Damir Dzhumr, protagonista di un balzo in avanti di 15 posizioni, fino alla numero 40, che gli ha regalato il suo best ranking della carriera. Il venticinquenne di Sarajevo infatti domenica 24 settembre a San Pietroburgo ha conquistato il primo titolo Atp da quando è diventato un giocatore professionista, riuscendo così a dimenticare in fretta la delusione per la finale persa alla fine di agosto a Winston Salem, ma il tennista bosniaco non è stato l’unico a guadagnare tanto terreno all’interno della classifica mondiale questa settimana. Grazie al successo portato a casa al torneo di Metz infatti, il tedesco Peter Gojowczyk, anche lui al primo acuto Atp della carriera, è risalito dalla novantacinquesima alla sessantaseiesima “casella”, facendo registrare come ha fatto Dzumhur il proprio “career high”.

ITALIANI

Passando invece alla situazione degli italiani, il numero uno rimane sempre Fabio Fognini, passato dalla posizione numero 29 alla numero 27 dopo la finale persa a San Pietroburgo contro Dzumhur, mentre di lui c’è ancora Paolo Lorenzi stabile alla “casella” numero 39. Thomas Fabbiano quindi si conferma numero tre del tennis italiano come giocatore numero 71 del mondo, seguito da Andreas Seppi (numero 87 della classifica mondiale) e Marco Cecchinato, che guadagna tre posizioni e rientra nella Top 100. A completare poi la pattuglia azzurra che fa parte dei primi 200 giocatori del ranking Atp ci sono Matteo Berrettini (numero 123 del mondo, + 4 posizioni rispetto a una settimana fa), Stefano Travaglia (numero 129), Alessandro Giannessi (numero 131, +1), Luca Vanni (numero 157, +1), Stefano Napolitano (numero 168, +8), Salvatore Caruso (numero 176, -1) e Simone Bolelli (numero 197, +7).

(Nella foto Damir Dzumhur – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “RANKING ATP, "CAREER HIGH" PER DAMIR DZUMHUR”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.