RANKING ATP, SALGONO ANDERSON E TSONGA

Invariate le primissime posizioni della classifica. Il sudafricano trae ulteriore beneficio dal successo di Winston-Salem e supera Goffin. Continua la risalita del francese, adesso diciottesimo

TENNIS – L’ultima chiamata a rapporto prima degli US Open non modifica granché le gerarchie di partenza. Nel giorno d’inaugurazione dello Slam americano, viene anche aggiornata la classifica del circuito maschile. Pochi sussulti in vetta, qualche movimento fuori dalla top ten e situazione pressoché stabile per i quattro azzurri tra i primi cento del ranking.

A trarre maggior beneficio dalla nuova graduatoria è Kevin Anderson. Il sudafricano, reduce dalla vittoria nella kermesse di Winston-Salem ai danni di Herbert, ottiene la quattordicesima posizione. Scavalcato David Goffin: il belga scende al numero 15, ma è chiamato a dare conferma del suo talento proprio sul cemento di Flushing Meadows.

Dopo il succitato avvicendamento c’è spazio per Monfils e Dimitrov, appena fuori dai primi quindici, mentre alle spalle del bulgaro si ripresenta Jo-Wilfried Tsonga: il francese, dopo lo scivolone di qualche settimana fa che l’ha estromesso addirittura dai primi venti, comincia a risalire la china e torna al diciottesimo posto. Il gradino appena salito fa automaticamente scendere Feliciano Lopez, che adesso scende in diciannovesima piazza e deve guardarsi dalle ambizioni di Dominic Thiem e di un mai domo Ivo Karlovic: spagnolo, svizzero e croato sono racchiusi in appena quarantacinque punti. In coda, invece, c’è spazio per il diciottenne Borna Coric, che guadagna due posti ed è alla numero 33. Superati Mayer e Mannarino.

Per gli italiani c’è poco da registrare, visto un solo movimento su quattro giocatori nei primi cento. Seppi guida ancora la truppa azzurra dall’alto del suo venticinquesimo posto, Fognini insegue stabilmente al trentaduesimo. Nulla da registrare nemmeno per Simone Bolelli, che si attesta in sessantaduesima posizione. Unico a cambiare il proprio status, peraltro in negativo, è Paolo Lorenzi, che fa registrare un -1 e scende alla numero 83. Discesa di massa da quelle parti, causa il +7 di Malek Jaziri.

La ghiotta occasione degli US Open può dire tanto per il circuito maschile. Gli equilibri del ranking potrebbero essere ridiscussi tra due settimane, alla luce dei risultati emersi da Flushing Meadows. La corsa all’ultima corona dello Slam parte questo pomeriggio e tutti i giocatori, dai big agli outsider, passando per i tennisti di seconda fascia, ambiscono ad un piazzamento soddisfacente.

 


Nessun Commento per “RANKING ATP, SALGONO ANDERSON E TSONGA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.