RAONIC: “SONO PIU’ FORTE RISPETTO A TRE ANNI FA”

Il tennista canadese ha raggiunto i quarti di finale degli Australian Open a suon di ottime prestazioni e spera di mantenere questo livello anche nei mesi a venire
lunedì, 21 Gennaio 2019

TENNIS – Si era presentato al via della nuova stagione con le solite incognite legate alla sua tenuta fisica, specialmente dopo un ultimo anno e mezzo molto tribolato segnato dagli infortuni al polpaccio, al ginocchio e al gomito, ma l’edizione 2019 degli Australian Open ha “riconsegnato” al circuito mondiale un Milos Raonic tirato a lucido, che partita dopo partita ha messo in campo un tennis sempre più solido e spettacolare.

L’ultima è stata la netta (ed inaspettata) vittoria in tre set su Alexander Zverev con la quale si è guadagnato un posto ai quarti di finale tra gli applausi del pubblico australiano, e proprio dopo questa bellissima prestazione il canadese ha espresso tutta la sua felicità. “In questo momento sto giocando un ottimo tennis – ha affermato Raonic – e la mia speranza è quella di poter mantenere questo livello di gioco a lungo. Ho avuto una ‘off-season’ veramente buona, sono riuscito ad allenarmi a pieno ritmo senza il minimo problema e i risultati adesso si vedono. D’altra parte non sono un giocatore che ha bisogno di molte partite per ritrovare il giusto feeling con il gioco, quello che conta per me è riuscire a muovermi bene e a servire con efficacia, tenendo presente ovviamente che è importante anche gestire al meglio il mio corpo”.

Proprio come sta facendo a Melbourne in questi giorni. “Sto giocando bene – ha proseguito il canadese – e credo che uno dei motivi sia la tranquillità con cui vado in campo. Quando ho visto il tabellone ho capito che nei primi due turni avrei dovuto giocare con Kyrgios e Wawrinka, e anche se in un primo momento avrei preferito avversari diversi e magari un po’ di tempo in più per prepararmi ad affrontare due giocatori così forti, poi mi sono detto che dovevo semplicemente scendere in campo senza alcun tipo di pressione, e le cose sono andate bene”.

In questo momento quindi, a detta di tutti gli addetti ai lavori, Raonic sembra tornato quello del 2016. “Penso di essere un giocatore addirittura migliore – ha concluso Raonic – rispetto a tre anni fa. Mi riferisco soprattutto al mio gioco, visto che sono migliorato molto a rete e in questo momento riesco a muovermi molto meglio anche da fondo campo. Per questo motivo mi auguro di poter tornare ad alti livelli e rimanere in una certa posizione del ranking con continuità, consapevole del fatto che dovrò allenarmi bene e gestore il mio corpo al meglio per poter giocare il mio tennis e ottenere i risultati sperati”.

(Nella foto Milos Raonic – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “RAONIC: "SONO PIU' FORTE RISPETTO A TRE ANNI FA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.