RAONIC RADDOPPIA A CHENNAI

Nel torneo indiano il gigante canadese coglie il suo secondo titolo in carriera. Battuto in finale Janko Tipsarevic per 6-7 7-6 7-6. A Brisbane successo finale di Andy Murray su Alexandr Dolgopolov (6-1 6-3)
domenica, 8 Gennaio 2012

Equilibrio e lotta nell’atto conclusivo dell’Atp 250 di Chennai (398,250 dollari di montepremi). Tra Janko Tipsarevic e Milos Raonic sono stati necessari tre tie-break e oltre 3 ore di gioco per decretare il terzo vincitore settimanale del torneo inaugurale del 2012.

Primo set che seguiva i servizi fino al tie-break, con Raonic che concedeva le briciole al suo avversario, mentre Tipsarevic era costretto in più occasioni ad uscire da game laboriosi, annullando ben 4 palle break (le prime tre con tre aces) nel corso del quarto gioco. Come spesso accade però, al tie-break, sarà proprio Tipsarevic a piazzare il mini break decisivo e conquistare il parziale per 7 punti a 4, nonostante i due punti in più vinti dal canadese nel corso del set.

Speculare il secondo parziale, concluso nuovamente al tie-break, seppure ancora una volta Raonic abbia avuto durante il set le maggiori chances di strappare il servizio al suo avversario (saranno in ben 4 palle break in due turni di risposta contro le 2 fallite da Tipsarevic). Il tie-break si concluderà questa volta in favore del canadese, abile a sfruttare i tentennamenti di Tipsarevic e a suggellare con l’ace numero 24 il secondo set.

L’onda lunga dell’equilibrio proseguiva intatta nel parziale decisivo, dove il servizio di ambedue i giocatori continuerà a farla da padrona, nonostante siano da registrare a referto le due palle break mancate dal serbo in avvio di partita e la preziosa chance fallita da Raonic sul 4-3 in suo favore. L’epilogo migliore e più giusto non poteva che essere un nuovo tie-break. Un tie-break in cui, a sorpresa, l’equilibrio verrà rotto in apertura con due errori gratuiti di dritto del serbo: Raonic si involerà 5-0, prima di chiudere per 7 punti a 4, al terzo match point, la contesa.

Devastante al servizio (35 aces solo quest’oggi, ben 76 in tutto il torneo) Milos Raonic ha mostrato oggi il killer instinct del campione, riprendendo le redini del gioco dopo aver perso il primo set in maniera poco fortunata. Per il ventunenne canadese si tratta del secondo titolo in carriera, dopo il successo dello scorso anno a San Josè. Da domani tornerà ad eguagliare il suo best ranking al numero 25 del mondo, ma l’impressione è che possa sfondare presto il muro dei top-ten.

A Brisbane intanto, si registra il ventiduesimo successo in carriera per Andy Murray, che davanti al suo nuovo coach Ivan Lendl ha superato in maniera netta l’ucraino Alexandr Dolgopolov con il punteggio di 6-1 6-3 in 67 minuti. “Ho servito nuovamente molto bene – ha detto Murray – “Si è avvicinato molto nel secondo set e sono rimasto concentrato. Lui stava semplicemente tirando i suoi colpi con qualche vincente ma non ho lasciato che mi sfondasse. E’ stato un buon risultato – riconosce Andy – perché ho rischiato di perdere al secondo turno contro Gilles Muller ma ho lottato, sono riuscito a farmi strada e ho poi giocato tre partite molto buone. Mi sono sentito come se mi muovessi proprio bene sul finire della settimana”.

Murray ha strappato il servizio a Dolgopolov due volte nel primo set, uccidendo il match piazzando un parziale di nove games consecutivi dal 2-1 del primo set al 4-0 nel secondo. Dolgopolov ha servito male, vincendo appena il 45% di punti col servizio a disposizione: Non potevo muovermi molto sulla mia gamba destra,” ha ammesso l’ucraino. “Ho solo cercato di fare del mio meglio e rimanere comunque in campo per onorare l’impegno. Sia Murray che Dolgopolov la prossima settimana riposeranno in attesa dell’inizio degli Australian Open, al via il prossimo 16 gennaio.


Nessun Commento per “RAONIC RADDOPPIA A CHENNAI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ALLEZ JO: A TSONGA IL DERBY Il numero 6 del mondo si è aggiudicato la finale del torneo di Doha sconfiggendo Gael Monfils con il punteggio di 7-5 6-3. A Brisbane finale Murray-Simon. In India sfida per il titolo […]
  • MONFILS DELUXE SUPERA NADAL Nella seconda semifinale di Doha grande prestazione del francese, a segno per 6-3 6-4. Domani derby in finale con Tsonga. A Brisbane convince Andy Murray, che affronterà in 'semi' Tomic. A […]
  • DOLGO E IL ROOKIE BRINDANO I primi due singolari ATP dell'anno vedono le vittorie di Alexandr Dolgopolov e James Duckworth, che nel torneo di Brisbane vince il primo match in carriera
  • CEMENTO? NO GRAZIE Nicolas Almagro è l'unico fra i primi 30 del mondo a non aver mai raggiunto la finale in un torneo Atp sul veloce. A dimostrazione di come sia ancora possibile stare fra i top 10 pur non […]
  • BRISBANE: FUORI LOPEZ E SIMON. CHENNAI: PESSIMO INIZIO PER FOGNINI TENNIS - Hewitt lotta come un leone ed estromette la testa di serie numero 6 Lopez. Cade anche il terzo favorito Simon sorpreso dal qualificato Copil. Passa Chardy, mentre Anderson da […]
  • MURRAY A CACCIA DEL TRONO Andy Murray, affiancato da Ivan Lendl, va a caccia della continuità e della vetta della classifica ATP nel 2012.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.