RG14: DJOKOVIC LIQUIDA TSONGA, NEI QUARTI SFIDERA’ RAONIC

Tutto facile per Novak Djokovic che si impone in 3 set contro un evanescente Tsonga. Bene anche Milos Raonic che supera Granollers e sfiderà proprio Nole.
domenica, 1 Giugno 2014

Termina la prima settimana del Roland Garros, in campo per il programma pomeridiano Djokovic contro Tsonga e Raonic contro Granollers:

RAONIC – GRANOLLERS-PUYOL (3-0) Giornata felice per Milos Raonic che per la prima volta in carriera taglia il traguardo dei quarti di finale in un tornei dello Slam. Battuto con un triplo 6-3 Marcel Granollers fra gli applausi di Ivan Ljubicic e del Suzanne Lenglen. Il canadese ha sfruttato al meglio il suo punto di forza che risiede nella battuta e non ha consesso neanche un break all’avversario. Nel primo set ill n.9 del ranking vola via subito andando 3-0 e chiudendo in 35 minuti (3 aces e 1 doppio fallo con l’83% di punti vinti con la prima di servizio). Il secondo set dura 46 minuti e nonostante le 2 palle break offerte nel sesto gioco, Raonic riesce a strappare il servizio all’avversario nel quinto e nel nono gioco del set. Zero ace per il canadese nel terzo set, ma questo non gli impedisce di tenere tranquillamente i propri turni di battuta effettuando il break nel quarto gioco, il vantaggio rimane tale da poter chiudere il match in 35 minuti.

 

TSONGA – DJOKOVIC (0-3) Inizia l’ultima partita della giornata ed inizia subito fortissimo Novak Djokovic che strappa 2 volte consecutive il servizio a Jo-Wilfried Tsonga portandosi sul 5-0. Il francese non riesce ad imporre il proprio gioco, non è incisivo con il dritto e nonostante il suo proverbiale servizio (oggi non al meglio) non riesce ad impensierire Djokovic che domina da fondo e gestisce lo scambio a suo piacimento.  La reazione d’orgoglio del francese giunge troppo tardi e comunque risulta vana: Djikovic mandato ai vantaggi sul proprio turno di servizio (dopo lo svantaggio di 0-30), ma il rovescio e la solidità del serbo hanno la meglio, primo set ipotecato con il punteggio di 6-1 in 3-1 minuti.

Si apre il secondo parziale e Djokovic viene costretto  nuovamente ai vantaggi nel proprio turno di servizio ma Nole suggella l’1-1 con uno smash centrale. Nel game successivo Tsonga offre il fianco all’avversario sbagliando grossolanamente 2 dritti, il numero 2 del mondo infila poi un gran passante di rovescio spianandosi la strada verso il break. Dopo 2 game interlocutori, Djokovic sale nuovamente in cattedra strappando nuovamente il break a Tsonga che oggi commette più errori del dovuto. Sul 5-2 e servizio Nole subisce per la prima volta il break e chiude il set nel decimo gioco: il francese prova ad essere aggressivo e tenta la sortita a rete ma Novak tatticamente è perfetto e lo infila con un preciso passante, è questione di 2 minuti prima che il set si chiuda ancora a favore della testa di serie numero 2  per 6-4.

Set diverso, stessa storia: Tsonga non riesce ad incidere con il proprio servizio, Djokovic alla risposta non sbaglia un colpo e subito sovverte gli equilibri dello scambio, il francese si lamenta continuamente del campo molto lento (cosa che agevola la difesa ed i recuperi straordinari di Novak), in 15 minuti è 4-0 per il serbo. Con il passare del tempo il francese prova a diversificare il proprio gioco ma Djokovic erge un vero e proprio muro difensivo che ribatte qualsiasi attacco del numero 19 del mondo.  Il matchpoint viene conquistato e convertito dal numero 2 del ranking sulla battuta di Tsonga che si arrende per 6-1. Dura lezione per il n.2 di Francia che si arrende a Novak Djokovic il quale raggiunge così Milos Raonic nei quarti di finale.


Nessun Commento per “RG14: DJOKOVIC LIQUIDA TSONGA, NEI QUARTI SFIDERA' RAONIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.