RG, ROGER E STAN AL TERZO TURNO

A Federer bastano tre set per superare Granollers-Pujol, Wawrinka deve arrivare al quarto per sbarazzarsi di Lajovic. Vittoria in scioltezza per Tsonga e Nishikori, mentre Monfils vince la maratona contro Schwartzman al quinto set
mercoledì, 27 Maggio 2015

TENNIS – Pronostici rispettati anche nel mercoledì del Roland Garros, con cinque osservati speciali ad animare la tabella di marcia parigina. A tre successi senza particolari affanni, se ne affianca uno un po’ più sofferto e un altro decisamente più in bilico, nonostante il divario nelle gerarchie.  il pubblico di casa trema, vedendo il rischio corso da uno dei suoi beniamini.

La tarda mattinata è però monopolizzata dal secondo turno di Roger Federer, che continua la sua marcia verso il weekend e, sostanzialmente, verso la seconda settimana dello Slam. La sua affermazione in tre set ai danni di Granollers-Pujol dimostra l’efficiente stato di forma dell’elvetico, che non riesce a sbloccarsi soltanto nel secondo set, quando è costretto al tie-break dall’avversario spagnolo. Nulla di irrisolvibile, visto che il numero due del mondo sgretola immediatamente le velleità del rivale. Leggermente più complicato, invece, il match del connazionale Stan Wawrinka, costretto al quarto set dal serbo Lajovic: buon avvio dello svizzero, che vince senza problemi i primi due parziali, poi un 5-7 al terzo riapre il discorso, ma il balcanico non ha ulteriori forze per opporsi al più quotato collega.

Nel pomeriggio va in scena l’incontro di Kei Nishikori, che mette in riga il brasiliano Bellucci. Successo senza forzature per il nipponico, che conquista il vantaggio minimo in ognuno dei tre set andati in scena contro il sudamericano: l’esito è positivo e il 75 64 64 conclusivo vale l’accesso alla fase successiva. Vittoria anche per Tomas Berdych, che supera Radek Stepanek in un derby ceco dall’alto tasso emotivo, vista la lunga militanza nel doppio di Davis: quattro set, con un tie-break perso, il risultato finale.

Andamento opposto, invece, per i due match più attesi dal pubblico francese: Jo-Wilfried Tsonga si esibisce in una performance impeccabile contro l’israeliano Sela, al quale concede soltanto sei games. Ben diverso l’incontro tra Monfils e Schwartzman, con il transalpino che deve arrivare addirittura al quinto set per liquidare l’argentino: due volte in vantaggio nel computo dei set, il sudamericano crolla negli ultimi due parziali e regala un successo che a Gael sembrava sfuggire ripetutamente.

Negli altri incontri di giornata, spiccano le eliminazioni di Roberto Bautista-Agut e soprattutto Ernests Gulbis, che non riuscirà quindi a bissare il risultato dello scorso anno: passano Rosol e Mahut. Vittoria in tre set per Gilles Simon, alla quale si aggiunge quella di Gabashvili. Quattro set sono invece necessari per i successi di Johnson, Cuevas e Dzumhur: il bosniaco estromette dal torneo Marcos Baghdatis. Conclude la tabella di marcia l’eliminazione a sorpresa di Fernando Verdasco, che perde 10-8 al quinto contro il tedesco Becker. Attesa, infine, per la sfida in corso tra Andujar e Kohlschreiber.

Domani mattina si torna in campo a partire dalle ore 11. Nuova tornata di big da seguire, con i lunch-match a farla da padrone: italiani in scena in apertura e chiusura di programma, di scena Arnaboldi con Cilic e Bolelli con Troicki.


Nessun Commento per “RG, ROGER E STAN AL TERZO TURNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.