RG, WAWRINKA: “FIERO DI AVER VINTO, ANCHE NOLE TRIONFERA’ UN GIORNO”

Lo svizzero ha vinto il secondo Grande Slam della sua carriera ma ancora non si paragona ai più forti. “Sono soddisfatto ma devo ancora migliorare”. Nole non cerca scuse e ammette lo strapotere di Wawrinka
domenica, 7 Giugno 2015

Tennis – Da undici anni il finale del Roland Garros è sempre lo stesso: se non vince Nadal, vince uno svizzero. Questa volta, però, a sollevare la Coppa dei Moschettieri non è stato Roger Federer, come nel 2008, ma Stanislas Wawrinka. “Quando gioco il mio miglior tennis, posso battere qualsiasi giocatore”, aveva detto Stanimal dopo aver battuto Tsonga in semifinale. La partita di oggi gli ha dato ragione. Quando il tennista di Losanna è in forma non può far nulla nessuno, neanche Novak Djokovic.

“Ancora non mi rendo conto di aver vinto il Roland Garros, sono davvero fiero di questa partita”. E’ un Wawrinka piuttosto emozionato quello entrato in sala stampa che, orgoglioso del match disputato, ha spiegato subito la strategia che ha adottato: “Ho giocato aggressivo, profondo e sono rimasto con i piedi dentro al campo”. Lo svizzero però ancora non si sente al livello dei più forti: “Sono soddisfatto della mia carriera, ho vinto 2 slam, sono abbastanza bravo ma non voglio paragonarmi ai “Fab Four”.

Tuttavia il vincitore degli Australian open 2014 è una macchina e quando arriva in finale difficilmente sbaglia l’approccio alla partita. “Quando gioco match importanti sono sempre concentrato anche se oggi, 15 minuti prima della partita, ho sentito un po’ di tensione”, ha detto Wawrinka che ha risposto anche al tormentone sui suoi variopinti pantaloncini. “A me piacciono, forse sono l’unico”, ha spiegato Stanislas che tuttavia sa bene che, con grande rammarico degli amanti del rosa e del grigio, non potrà usarli a Wimbledon.

Chi invece sembra colpito da una maledizione che non gli permette di completare il Career Grand Slam è Novak Djokovic che senza troppi giri di parole ha spiegato quanto oggi fosse difficile giocare contro Wawrinka: “Ha giocato meglio di me, è stato molto coraggioso e ha meritato di vincere. Tutto quello che posso dire è complimenti. Te lo sei meritato”. Nole infatti non ha giocato male ma Wawrinka, che oggi, ancora una volta, ha dimostrato di avere il miglior rovescio a una mano del circuito, è stato incredibile. “Le sue risposte erano troppo profonde, ho provato a fare del mio meglio ma non è bastato”, ha spiegato il serbo che tuttavia non ha cercato attenuanti: “Ero preparato, ero fisicamente ok e ho giocato al massimo. Ma lui è stato più forte”.

Il numero uno del mondo ha anche spiegato il motivo del suo sfogo durante il match: “Ho spaccato la racchetta perché ho sbagliato alcuni colpi e lui si è sentito più in fiducia, ero davvero frustato”. Immancabile la domanda sul prossimo torneo del grande Slam al quale Nole ha risposto: “Sarà dura vincere a Londra ma per ora devo riposare”. Andare a dormire però stanotte non sarà facile, sapendo che dovrà aspettare un altro anno prima di poter riprovare a conquistare il Career Grand Slam.


Nessun Commento per “RG, WAWRINKA: “FIERO DI AVER VINTO, ANCHE NOLE TRIONFERA’ UN GIORNO””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.