RG2015, DAY 2: LA PRIMA DI MURRAY E MASHA. POI TANTA ITALIA

Seconda giornata al Roland Garros. Tocca ad Andy Murray, Tomas Berdych e Maria Sharapova. Pokerissimo azzurro, con Vinci, Errani, Fognini, Bolelli e Vanni
domenica, 24 Maggio 2015

TENNIS – Parigi. Va in archivio senza scossoni la prima giornata del Roland Garros 2015. Roger Federer più che da Alejandro Falla, è stato spaventato dall’ammiratore-invasore, che lo è andato a disturbare dopo il suo incontro, ma per il resto al secondo turno ci è arrivato senza patemi. Stesso discorso per Kei Nishikori, Stan Wawrinka e Jo Wilfried Tsonga. Delle prime 16 partite giocate, 15 sono finite in tre set. Tra le donne bene Simona Halep e Ana Ivanovic, nonostante un balbettante primo set. Gioisce anche l’Italia con Flavia Pennetta e Camila Giorgi che superano indenni l’esordio. È già tempo di pensare a lunedì, giornata che non vedrà ancora in campo i tre protagonisti più attesi: Djokovic, Nadal e Serena. Inizieranno la loro marcia invece Andy Murray, Maria Sharapova, Tomas Berdych e cinque italiani. Ma vediamo il programma nel dettaglio

Philippe Chartier (ore 11.00). Si apre con una macchia tricolore il programma sul campo principale del Roland Garros. Roberta Vinci, reduce dalla finale persa a Norimberga, apre contro la beniamina di casa Alize Cornet, testa di serie numero 29 del torneo. La classifica parla di una Vinci sfavorita dalle 13 posizioni che la separano dalla transalpina, ma i quattro precedenti dicono che Roberta ha sempre vinto contro Cornet, tre volte in due set e anche recentemente, al torneo di Madrid. Resta il fattore campo appannaggio di Alize, ma l’italiana se la giocherà quanto meno alla pari. Il programma prosegue con il derby francese, tra Gilles Simon e Lucas Pouille, antipasto degli esordi più attesi della giornata: quelli di Maria Sharapova ed Andy Murray. Per la campionessa in carica, il primo ostacolo risponde al nome di Kaia Kanepi, giocatrice potente, ex numero 15 del mondo, che ormai però sembra attraversare la parte discendente della sua parabola. 4-0 i precedenti in favore di Maria. Nessun problema dovrebbe avere Murray, che chiude il programma contro il lucky loser, numero 139 del mondo, Facundo Arguello. I due non si sono mai affrontati.

Suzanne Lenglen (ore 11.00). La testa di serie numero 4 apre il programma sul secondo campo in ordine di prestigio del Roland Garros. Tomas Berdych inizia la sua campagna parigina contro uno dei cinque giapponesi presenti nel tabellone principale: Yoshihito Nishioka, qualificato classe ’95, numero 149 della classifica mondiale. Un tennista dotato di buon talento, che attraverso i challenger si sta avvicinando al gotha del tennis. Il suo gioco ancora troppo leggero però, difficilmente potrà creare grattacapi al ceco, che quest’anno per il momento ha perso solo contro i big. Tanta Francia nelle successive due partite. Prima Virginie Razzano, veterana che nel 2012 superò a Parigi addirittura Serena Williams, fa il suo esordio contro la paraguayana Veronica Cepede Roig, in un match programmato in maniera abbastanza sorprendente su un campo così importante. Successivamente Gael Monfils fa il suo esordio contro il connazionale Edoard Roger Vasselin, in un derby apparentemente a senso unico, che il coloured parigino è chiamato necessariamente a far suo, come prima tappa nella strada che dovrebbe condurlo all’ottavo contro Roger Federer. Chiude il programma un altro derby, questo però molto interessante, perché propone lo scontro intergenerazionale tra l’eterna Venus Williams e una di quelle ragazzotte che nel corso degli anni le sono state accostate: Sloane Stephens. La giovane statunitense, dopo la semifinale all’Australian Open 2013, si è gradualmente persa anche per colpa di alcuni problemi fisici. Sta cercando di risalire ed un’eventuale vittoria contro Venere sicuramente sarebbe un’iniezione di grande fiducia. Sarà il primo confronto tra le due americane.

Gli altri italiani. Detto della Vinci, in programma c’è l’esordio di altri quattro italiani. Il primo a scendere in campo sarà Fabio Fognini, che apre il programma del campo numero due contro il giapponese Tatsuma Ito, numero 108 del ranking Atp. Nessun precedente, per una sfida che il numero uno azzurro, neo 28enne, deve necessariamente portare a casa. Ci spostiamo poi sul campo 7 per due incontri tinti d’azzurro, uno dietro l’altro. Come secondo match, il qualificato Luca Vanni, gioca la sua prima partita nel tabellone principale di uno slam. Il suo avversario è la testa di serie numero 27 Bernard Tomic, lo stesso giocatore contro il quale l’aretino, ha centrato la prima vittoria in un Master 1000, qualche settimana fa, al torneo di Madrid. Un incontro combattutissimo, che Vanni fece suo al tiebreak del terzo set. Da quella partita “Lucone” dovrà ripartire per cercare l’ennesimo grande risultato della sua stagione, contro un avversario, per altro, reduce da cinque sconfitte consecutive e un ritiro nel torneo di Nizza, che ha preceduto il Roland Garros. Al termine dell’incontro di Vanni, debutta la finalista del 2012 Sara Errani, opposta all’americana Alison Riske. Incontro decisamente alla portata della romagnola, testa di serie italiana più alta, anche se la statunitense ha vinto l’unico precedente l’anno scorso, sul cemento di Wuhan. Chiude il programma tricolore, nell’ultimo match sul campo 16, l’altro tennista, come la Errani, originario della provincia di Bologna. Simone Bolelli apre il suo Roland Garros contro il numero 78 del mondo, Steve Darcis. L’italiano parte favorito, dalla classifica e dalla superficie, ma non sarà un incontro facile, come dimostrano i due lottati precedenti, vinti una volta dall’azzurro ed una volta dal belga.

Gli altri. Tantissimi gli incontri interessanti programmati sugli altri campi. Sul numero 1 ad esempio, esordiranno due possibili mine vaganti del tabellone femminile come Carla Suarez Navarro e Victoria Azarenka, opposte a Niculesu e Torro Flor, mentre sul 2, occhio ad Angelique Kerber, attesa da Timea Babos. Occhio anche alla desaparecida Agnieszka Radwanska, “caduta” fino al numero 14 del mondo, che apre il suo torneo addirittura sull’anonimo campo 6, contro Annika Beck. Sul fronte maschile, aprono il loro torneo tre giovani interessanti come Nick Kyrgios (contro Istomin), Borna Coric (Querrey) e Kyle Edmund (Robert) e due spagnoli sempre divertenti come Fernando Verdasco (contro Daniel) e Feliciano Lopez (occhio all’ostacolo Gabashvili).

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO DEL DAY TWO

Nella foto, Andy Murray in azione agli Internazionali d’Italia (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “RG2015, DAY 2: LA PRIMA DI MURRAY E MASHA. POI TANTA ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • RG DAY 9, PIOGGIA PERMETTENDO, SHOW CON I FAB FOUR Si completano, se il tempo sarà clemente, gli ottavi di finale al Roland Garros. Giornata ricchissima con i quattro fab four tutti in campo. Per l’Italia, Pennetta ed Errani sognano i […]
  • ROLAND GARROS DAY 2. LE DICHIARAZIONI DEI TENNISTI Seconda giornata di incontri sulla terra battuta di Parigi. Berdych: “Fisicamente e mentalmente a posto”. Fognini: “Buona prestazione anche al servizio”. Vanni: “Buon esordio ma potevo […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL PAGELLONE FEMMINILE Va in archivio il primo slam dell’anno. Trionfa Serena, ma Masha lotta. Ritorna in scena Venus Williams, mentre fa la sua fragorosa comparsa la Keys. Deludono in tante, le italiane non […]
  • RG14, DAY DUE: TOCCA AI PRIMI DELLA CLASSE Roland Garros. La seconda giornata di gare a Bois de Bolougne prevede l’esordio di Rafael Nadal, Novak Djokovic e Stan Wawrinka. Tra le donne prima uscita per Maria Sharapova. Tanta Italia […]
  • RG DAY 5: NADAL, FOGNINI, IVANOVIC, ERRANI E GIORGI Match duri per Simone Bolelli e Andreas Seppi, rispettivamente contro David Ferrer e Juan Monaco. Secondo turno per Gasquet, Murray e Berdych. Tra le donne giocano Jankovic e Halep.
  • AO: SERENA CON CARO E PETRA, MASHA CON HALEP E IVANOVIC Sorteggiato il tabellone femminile. La numero uno del mondo trova la ceca nell'eventuale semifinale, per la Sharapova possibile incrocio con la Halep. È subito derby Pennetta-Giorgi. Buono […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.