RIO 2016: CROLLANO LE STELLE, OUT SERENA E MUGURUZA

Serena WIlliams saluta Rio in lacrime, Garbine Muguruza fa appena due game contro Monica Puig, Petra Kvitova e Angelique Kerber vanno avanti a braccetto. Il torneo olimpico si apre a tutte le possibilità.
mercoledì, 10 Agosto 2016

TENNIS – Da Roma a Parigi, passando per Londra e Rio. Serena Williams, negli ultimi 6 mesi, ha ritrovato se stessa ed è ritornata a ruggire: al Foro Italico ha intascato un importante titolo dopo quasi un anno di digiuno, sui campi di Bois de Boulogne si è arresa solamente a Garbine Muguruza, a Church Road ha scritto un’altra pagina memorabile della sua incredibile carriera. Con i favori del pronostico ed una medaglia d’oro da difendere, però, non è riuscita a ripetere gli eccellenti risultati degli ultimi mesi, concludendo la sua parentesi olimpica con una sconfitta al primo turno nel torneo di doppio e con un bruttissimo passo falso al terzo turno nel torneo di singolare. Ancora tutte da verificare le condizioni fisiche, i problemi oggi non sembravano solo di tennis.

Chi ne approfitta, e anche alla grande, è Elina Svitolina. L’ucraina, allieva di Justin Henin, gioca una partita solida e senza sbavature, non si fa distrarre dall’imponente presenza dell’avversaria e dopo poco più di un’ora la sconfigge con il punteggio di di 6-4 6-3. Serena chiude con 8 doppi falli, 23 vincenti e 37 errori, chiude in lacrime, chiude con un errore inusuale e mette le parole fine sul sogno olimpico con tanti dubbi e poche certezze: quali sono le sue reali condizioni fisiche a questo punto della stagione. Riuscirà a difendere il titolo conquistato a Cincinnati 365 giorni fa e a mantenere la prima posizione mondiale.  Intanto l’ucraina, ai quarti di finale, sfiderà la due volte campionessa di Wimbledon Petra Kvitova, giustiziera di Ekaterina Makarova.

Tante le sorprese di giornata: Johanna Konta vince un match-trhiller contro Svetlana Kuznetsova e si guadagna la sfida contro Angelique Kerber, Laura Sigemund si libera senza troppe difficoltà di Kristen Flipkens e alla prima presenza olimpica raggiunge ai quarti Monica Puig, cinica e spietata contro un’impresentabile Garbine Muguruza. La tennista portoricana gioca la partita della vita, mette alle corde l’avversaria grazie ad un ritmo indiavolato e in meno di un’ora chiude 6-1 6-1. Vince in tre set una buona Madison Keys.

[7] M. Keys b. [9] C. Suarez Navarro 6-3 3-6 6-3
[15] E. Svitolina b. [1] S. Williams 6-4 6-3
[10] J. Konta b. [8] S. Kuznetsova 3-6 7-5 7-5
[2] A. Kerber b. [13] S. Stosur 6-0 7-5
[11] P. Kvitova b. E. Makarova 4-6 6-4 6-4
M. Puig b. [3] G. Muguruza 6-1 6-1
D. Kasatkina b. S. Errani 7-5 6-2
L. Siegemund b. K. Flipkens 6-4 6-3


Nessun Commento per “RIO 2016: CROLLANO LE STELLE, OUT SERENA E MUGURUZA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.