STAN WAWRINKA: “IO E FEDERER CI INCONTREREMO PER PARLARE DI RIO 2016”

Il numero 5 del mondo, dopo aver ingaggiato Richard Krajicek per la mini stagione sull’erba, non sa ancora se giocherà il doppio maschile in coppia con Roger Federer. I due sono stati medaglia d’oro a Pechino 2008.
lunedì, 13 Giugno 2016

Tennis – Mancano circa tre mesi all’inizio del torneo olimpico di Rio de Janeiro e i tabelloni, chiaramente, non sono ancora stati sorteggiati. Inoltre, per il torneo di doppio e doppio misto ci sono alcune coppie già delineate e ufficializzate, invece non è ancora chiaro il destino di altre. Una di quelle ancora in dubbio per la rassegna a cinque cerchi è la coppia campione di Pechino 2008 per quel che riguarda il doppio maschile, quella cioè composta dagli svizzeri Roger Federer e Stan Wawrinka.

Proprio il tennista di Losanna, ha rilasciato in merito alcune dichiarazioni a Ubitennis, spiegando che la possibilità di giocare ancora una volta in doppio con l’amico Roger Federer esiste. I due, lo ricordiamo, sono stati campioni olimpici a Pechino 2008, quando in finale batterono la coppia composta da Simon Aspelin e Thomas Johansson. Queste le parole del numero 5 del mondo: “Non dipende da me. Lui – dice riferendosi al connazionale e amico Roger Federer – giocherà singolare e doppio misto e cercherà nello stesso tempo di evitare infortuni. Non si tratta di una discussione che possiamo fare per telefono. Nei prossimi giorni ci incontreremo per mettere tutte le carte sul tavolo e decidere il da farsi” conclude Stan the Man.

Il tennista di Losanna motiva poi al scelta di Richard Krajicek come consulente per la mini stagione sull’erba: “È qualcosa a cui ho pensato nelle ultime due settimane, una mossa strategica prima di Wimbledon. Tengo molto a questo torneo e vorrei migliorare la mia posizione in campo, trovare qualcosa di nuovo al mio gioco”. Magari non solo per la stagione sul verde: “Non si tratta solo di lavorare per il gioco su erba – confessa – voglio migliorare il mio tennis in generale. Krajicek può insegnarmi a essere più aggressivo. Stiamo lavorando insieme da qualche giorno e con calma vedremo i risultati”.

Anche perché il gioco sull’erba è sempre stato un problema per il vincitore di due Slam in carriera: “Da bambino ho avuto un sacco di problemi e ho bisogno di tanto tempo per adeguarmi a questa superficie. Negli ultimi anni, però, ho iniziato a giocare bene anche su questa superficie, ma sono convinto di poter migliorare ancora. Anche nella chiusura dei punti a rete”.

È chiaro dunque come Stan Wawrinka sia più concentrato sulla stagione verde al momento. Una situazione che anche Roger Federer sembra condividere visto che ha giocato a Stoccarda la settimana scorsa ed esordirà domani in quello che è per lui uno dei tornei più amati, il Gerri Weber Open di Halle. L’impressione, viste anche le dichiarazioni di Stan Wawrinka, è che al di là di questo incontro programmato per le prossime settimane, la decisione definitiva sulla coppia magica che ha portato in Svizzera anche la Coppa Davis 2014, possa essere presa al termine della stagione sull’erba.

Foto: Stan Wawrinka e Roger Federer hanno vinto la medaglia d’oro a Pechino 2008 (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “STAN WAWRINKA: “IO E FEDERER CI INCONTREREMO PER PARLARE DI RIO 2016””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.