RIOS: “FEDERER È IL MIGLIORE DELLA STORIA”

L’ex numero 1 del mondo non ha nessun dubbio: è Roger Federer il miglior tennista della storia
lunedì, 29 Giugno 2020

Tennis. Quando Marcelo Rios rilascia qualche intervista, difficilmente cade nella banalità. Ai microfoni di Javi Frana e Alex Corretja, l’ex numero 1 del mondo ha ripercorso la sua carriera nel tennis, che gli ha regalato tante soddisfazioni (senza che però siano mancati alcuni momenti di difficoltà).

Anche se sono grato al tennis, cambierei molte cose. Nessuno ti insegna a gestire la fama, e quando sono diventato numero uno a 21 anni, tutti all’improvviso mi conoscevano.

Non sapevo come trattare la stampa e loro non sapevano come trattare me, se fossi stato numero uno a 26 anni sarebbe stato tutto diverso.

Dicevo sul serio quando pensavo di ritirarmi una volta diventato numero uno. Ma se lo avessi fatto, ora, nel migliore dei casi, starei vendendo patatine fritte”.

Credo che gli altri tennisti stessero bene con me, affronto le cose di petto. Che faccia male o no, dico quello che penso senza tenermelo.

Però non ho mai voluto far male o sentirmi migliore di nessuno. Non sono un Gaudio, che inventa storie. Ma il tennis mi ha fatto cag***, fisicamente e mentalmente”.

Rios ha parlato anche di Sampras: “Era noioso il circuito Atp, ed era noioso anche lui. Anche se avevamo lo stesso agente mi trovavo malissimo con lui.

Una volta lo invitai in una esibizione in Cile, parlammo e ci accordammo sul risultato. Quando vinsi 7-6 al terzo mi disse: “Lo sai chi sono io?!”.”

Infine, un parere sui Big 3: “Sono di un altro livello. Nadal mentalmente è un cane. Federer è secondo me il migliore della storia e mi attira la motivazione con cui ancora oggi gioca. Però non sarà il migliore nei Grand Slam, Djokovic lo prenderà”.


Nessun Commento per “RIOS: "FEDERER È IL MIGLIORE DELLA STORIA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.