ROAD TO WIMBLEDON FINAL, ROGER FEDERER

Roger e l'erba magica di Wimbledon. Storia di un amore che non finirà mai. Lo svizzero va per l'ottava meraviglia della sua immensa carriera cercando di staccare Sampras, Nole per il numero uno del mondo. What else?
domenica, 6 Luglio 2014

Il 32enne Roger Federer giocherà la sua nona finale di Wimbledon domani nella splendide cornice dell’All England Club. Se vince, deterrà  il record assoluto per quanto riguarda i titoli maschili, che attualmente divide in sette con due mostri sacri della racchetta come Pete Sampras e William Renshaw.

Federer in caso di trionfo potrebbe anche diventare il campione maschile di Wimbledon più ‘vecchio’ dal 1968 in poi, ossia dall’era Open. Il ‘maestro svizzero’  è scivolato in classifica negli ultimi due anni e non è riuscito ad arrivare a tutte le finali dello Slam, questo potrebbe rappresentare la sua migliore chance per un altro titolo importante, e che titolo.

Il campione di Basilea che ha perso un solo set in tutto il torneo, alla domanda su quanto significherebbe alzare per l’ennesima volta il trofeo di Wimbledon al cielo ha risposto così: “Un sacco”, ha detto. “Devo dire che sono incredibilmente orgoglioso nel calpestare ogni anno l’erba londinese di questo magnifico torneo. So di non essere più un ragazzino, quindi dovrò cercare di godermi il più possibile questo momento. Chiaramente le emozioni sono sempre molteplici anche se la mia prima finale qui datata 2003 è e resterà qualcosa di speciale e magico.”

Il dominio di Federer ieri contro il numero otto del seeding Milos Raonic è stato totale. Il possente canadese, tra l’altro primo a rappresentare il suo paese in una semifinale Slam, nonostante 17 aces, si è dovuto arrendere allo strapotere dell’elvetico, cinico e al limite del clinico, in tutto e per tutto salvando peraltro la sola palla break che aveva offerto al suo giovane avversario.

Roger è nei precedenti 18-16 in vantaggio contro Djokovic, ma questo sarà solo il loro secondo incontro in una finale. Federer lo ha battuto per il titolo US Open nel 2007. Complessivamente, Federer ha un vantaggio 6-5 per quanto riguarda le finali del Grande Slam. Solo una volta i campi verdi (o quello che rimane del verde dopo due settimane massacranti anche per i giardinieri) hanno ospitato la sfida tra loro due, con Federer vincente in quattro set nella semifinale del 2012. Proprio il serbo stuzzicato da un giornalista dopo la vittoria di Roger contro Raonic ha così risposto: “Abbiamo giocato tante partite in diverse occasioni. Abbiamo giocato tante volte in semifinale e tante finali del Grande Slam, su diverse superfici, tutte grandi partite nel corso degli anni. Erano molto eccitanti. E, naturalmente, la maggior parte delle partite si sono giocate al meglio dei cinque set quindi anche da questo punto di vista siamo rodati. Penso e spero di partire aggressivo, fisicamente sono pronto e in forma per andare lontano questa volta.”

Il match-up finale significa che uno dei cosiddetti “Big Four” maschili, ossia  Federer, Nadal, Djokovic e Andy Murray – porterà a casa un trofeo del Grande Slam per la 36esima volta in 38 major. Uno dei quattro ha vinto il titolo di Wimbledon degli ultimi 11 anni, sette per Federer. Djokovic, che ha perso nelle ultime due grandi finali e tre degli ultimi quattro, sta andando per il suo settimo titolo del Grande Slam.

Premesse stuzzicanti, emozionanti e affascinanti il tutto nel palcoscenico più bello del mondo, quello dove ogni bambino sogna un giorno di arrivare. A voi i Championships!

“Certo, vi è abbondanza di motivazione da parte mia a vincere questa finale del Grande Slam dopo aver perso l’ultima tre su quattro”, ha detto. “Voglio cercare di ottenere il titolo. Significherebbe molto mentalmente per me.”

 


Nessun Commento per “ROAD TO WIMBLEDON FINAL, ROGER FEDERER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ANCORA DJOKOVIC! BATTUTO FEDERER IN UNA FINALE EPICA Djokovic campione per la seconda volta a Wimbledon! Il serbo ha avuto bisogno di ben cinque set per regolare un motivatissimo Roger Federer in quella che sarà ricordata come una delle più […]
  • DJOKOVIC CALA IL TRIS A WIMBLEDON! Novak Djokovic campione per la terza volta a Wimbledon! Battuto Roger Federer 7-6 6-7 6-4 6-3 in quasi tre ore di gioco. Terzo sigillo londinese, secondo slam stagionale e nono […]
  • CINQUE MOSSE PER RENDERE WIMBLEDON ANCORA PIÚ BELLO Il torneo di Wimbledon può essere migliorato? Steve Tignor, di tennis.com, prova a rispondere a questa domanda. Ma lo slam londinese rimane ancora esempio della giusta dialettica tra […]
  • DJOKOVIC BATTE UNO SPLENDIDO DIMITROV E VOLA IN FINALE! Novak Djokovic batte Dimitrov in una gara avvincente grazie anche ai colpi spettacolari del bulgaro. Sarà la sua quattordicesima finale Slam, in palio domenica anche il numero uno del mondo.
  • WIMBLEDON E LA RIVOLUZIONE SOCIAL La pervasività dei media digitali non ha lasciato indifferente nemmeno l’organizzazione del torneo di Wimbledon. Così l’All England Club ha studiato un sistema di interazione social di […]
  • DIMITROV DA IMPAZZIRE, BYE BYE MURRAY! Il bulgaro fa il colpaccio e batte in tre set il campione in carica dei Championships Andy Murray. Lo scozzese abdica così dopo un anno.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.