ROBERTA VINCI CHIUDE IL QUARTETTO DELLE TOP 10 AZZURRE

Roberta Vinci è diventata la quarta giocatrice azzurra ad abbattere il muro delle Top 10. Prima di lei solo Francesca Schiavone, Flavia Pennetta e Sara Errani. Storia è fatta.
venerdì, 19 Febbraio 2016

TENNIS – Roberta Vinci ce l’ha fatta. A 33 anni, dopo una carriera incredibile, una finale Slam e il primo WTA Premier a San Pietroburgo proprio settimana scorsa. Col sorriso stampato in faccia, con un tennis pulito ed educato, con pieno merito dopo che altre tre azzurre c’erano riuscite prima di lei. La tarantina è entrata nel club delle top 10 e ha affiancato Francesca Schiavone, Flavia Pennetta e Sara Errani, diventando di fatto la quarta azzurra in sette anni a centrare questo obiettivo.

La Pennetta, nel 2009, prima di vincere a Flushing Meadows e di issarsi addirittura fino alla sesta posizione nell’anno del ritiro, era diventata la prima giocatrice italiana della storia ad abbattere il muro delle top 10, merito anche di un’estate incredibile a cavallo tra Palermo, Los Angeles e Cincinnati. Alla brindisina fece seguito Francesca Schiavone che, l’anno dopo, dopo essere entrata tra le prime dieci giocatrici del mondo, tra le due finali al Roland Garros raggiunse addirittura la quarta posizione mondiale. Ultima, ma non meno importante, Sara Errani. La romagnola, nel corso della sua splendida carriera, ha raggiunto una finale a Roma ed una a Parigi, ha toccato la quinta posizione e questa settimana, in uno dei periodi più bui dell’intera carriera, ha centrato la finale nel WTA Premier di Dubai.

Meritano una menzione d’onore anche due che la storia del tennis italiano l’hanno scritta, soprattutto in periodi poco fortunati, Raffaella Reggi e Silvia Farina. La prima ha raggiunto la tredicesima posizione del ranking, qualche mese dopo la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984, mentre la tre volte vincitrice del torneo di Strasburgo (dal 2001 al 2003) è stata a i piedi della top 10, fermandosi ad appena una posizione dal traguardo. E adesso c’è Roberta Vinci, l’ultima delle “Big Four” che ancora non cera riuscita, ma ora si può dire davvero: storia è fatta.


Nessun Commento per “ROBERTA VINCI CHIUDE IL QUARTETTO DELLE TOP 10 AZZURRE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA, DOVE PORTA IL RANKING DI FINE ANNO? Tutti a caccia della Halep, dalle big alle rising stars. La WTA si conferma un mondo precario, il 2019 si prepara ad altre mille sfaccettature.
  • RANKING WTA. È UNA TOP 15 TRICOLORE TENNIS - La classifica Wta questa settimana parla italiano con ben tre azzurre nella top 15 dopo l'exploit di ieri ad Indian Wells della nostra Pennetta. Il torneo californiano emette […]
  • CLASSIFICA WTA, SERENA SEMPRE IN VETTA, BOUCHARD NELLA TOP 50 TENNIS - Top 10 immutata, stabili le prime 3 azzurre (Errani, Vinci e Pennetta). Scendono Knapp, Schiavone e Giorgi. Fa il suo ingresso nella top 50 Eugenie Bouchard, salgono Safarova, […]
  • AZARENKA TORNA NUMERO 2 TENNIS - Azarenka si riprende la seconda posizione nel ranking a discapito di Maria Sharapova. Scende di un gradino Roberta Vinci (12), scavalcata dalla vincitrice del torneo di Carlsbad, […]
  • SERENA TORNA SUL TRONO TENNIS – A dispetto della sconfitta patita in finale a Doha, l’americana torna per la sesta volta al primo posto del ranking Wta. Con i suoi 31 anni e 4 mesi, è la tennista più “anziana” […]
  • KNAPP NUOVA NUMERO 3 AZZURRA TENNIS - Karin Knapp, grazie alla semifinale ottenuta a Bad Gestein, supera Francesca Schiavone e diventa la nuova numero 3 d'Italia. Stabili le prime due giocatrici azzurre, Errani (6) e […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.