ROGER FEDERER AL TEMPO DEI SOCIAL NETWORK

Roger Federer parla del suo rapporto con i social network, tra la condivisione di frammenti della sua vita e la naturale distinzione con la vita vera
venerdì, 20 Marzo 2015

Tennis. Se i numeri di Roger Federer nel mondo del tennis sono ben noti, quelli riguardanti i suoi fan sui vari social network sono altrettanto importanti, simbolo di quanto sia amato in tutto il mondo, non solo per le sue gesta sul campo da gioco ma anche per il suo modo di essere off-court.

Sono più di 15 milioni i suoi “seguaci” su Facebook e quasi 3 milioni i “followers” su Twitter, considerando anche la recente unione di quest’ultimo profilo con quello del celebre portale di condivisione di immagini Instagram.

Con aggiornamenti continui e vari siparietti con alcuni suoi colleghi, Federer ha cercato sempre di più di raccontare la sua realtà tramite piccoli frammenti fruibili da tutto il suo pubblico, considerando anche che la “generazione social-network”, quella nata con le Bouchard e i Kyrgios, è arrivata quando Federer aveva già percorso molta strada sul circuito.

L’implemento più amato dai fan è stato il famoso hashtag di botta e risposta, nel suo caso #askRF, di cui lo stesso Federer ha parlato in modo positivo:”Cerco di dare loro una visione completa del mio mondo, cercando di comunicare il più possibile divertendosi. Sono tantissime e divertenti le cose che puoi leggere.”

L'account Twitter di Roger Federer

Maggiore visibilità, dunque, che però potrebbe ritorcersi contro il diretto interessato qualora fosse usata con leggerezza; l’ex N.1 al mondo sa bene come comportarsi per evitare spiacevoli conseguenze:”E’ possibile controllare il messaggio che cerchi di mandare, ma è importante essere sempre attenti al 100%, qualsiasi cosa si faccia o si dica. Penso di non essermi comunque mai messo nei guai per i social media”.

I social network, come tende a specificare il campione elvetico, sono una ottima forma di distrazione, utili ad uscire dai soliti schemi e dalla vita reale per tutte quelle piccole cose che li compongono:”Sono ancora un novizio, eppure finora è stata una buona esperienza e l’atmosfera sul web è stata ottima fin qui. Penso che la vita vera sia molto più dura, e per questo è utile utilizzare i social media in un modo sensato che ti renda allo stesso tempo anche felice di quello che fai”.

 

Per quanto lo stesso Federer abbia dimostrato di essere molto “social”, anche grazie al suo status di campione del tennis, la moderazione resta la sua prerogativa:”Di certo non voglio impazzire per i social network, soprattutto perché ho una vita che deve essere vissuta. Voglio passare il mio tempo con la mia famiglia e con i miei amici, e non di certo davanti ad un cellulare. Spesso la linea tra le due cose si fa sottile, ma per me non è un problema”.

 

Foto: Roger Federer davanti al pc (tennisworldusa.org)

 


Nessun Commento per “ROGER FEDERER AL TEMPO DEI SOCIAL NETWORK”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.