ROGER FEDERER, BENEFICENZA IN MALAWI

Il campione di Basilea in Africa orientale per un’iniziativa benefica che si pone l’obiettivo di aiutare ben 135mila bambini entro il 2021.
martedì, 21 Luglio 2015

Tennis – Il tennis e lo sport in genere non si tirano mai indietro quando si tratta di fare del bene a chi ne ha bisogno. Così Roger Federer, reduce dalla finale persa a Wimbledon contro Novak Djokovic, ha deciso di andare a smaltire le scorie di due settimane di fatica in Malawi.

E lo ha fatto a capo della squadra di Action Aid, fondazione umanitaria con la quale il numero 2 del mondo collabora, con lo scopo di fare il check su un progetto che Roger ha sponsorizzato sin dal 2011 che ha lo scopo di creare sei centri per la corretta e sana crescita di ben 135mila bambini entro il 2021. Come dimostrano diversi studi in materia, in Malawi un bambino su due in età compresa tra i 18 e i 23 mesi di vita ha difficoltà di crescita a causa della malnutrizione.

E Roger Federer, sempre attento alle iniziative benefiche come molti dei suoi colleghi tennisti e sportivi, non ha voluto mancare questa occasione per dimostrare ancora una volta il suo buon cuore: “Ho sempre pensato che i bambini sono il nostro futuro e mi piace aiutarli per dar loro l’opportunità di crescere e di andare a scuola” ha detto il 17 volte vincitore di Slam a Lolongwe, capitale del Malawi. “Penso sia molto importante che ogni bambino abbia questa opportunità e io faccio del mio meglio per aiutarli nel miglior modo possibile”.

Il numero 2 Atp sembra molto divertito dalla compagnia dei piccoli malawiani. Da papà di quattro figli sa come regalare un sorriso a chi è più sfortunato. Ma sono molti i tennisti che nel corso delle stagioni hanno dimostrato notevole sensibilità nei confronti delle popolazioni disagiate.

L’anno scorso, al termine degli Internazionali di Roma, Novak Djokovic aveva donato l’intero premio vinto al Foro Italico in favore delle popolazioni colpite dalle alluvioni in Serbia e successivamente aveva organizzato dei match di beneficenza durante il Roland Garros.

Nell’edizione del Master di Roma 2015, invece, Nole è stato protagonista dell’evento “Tennis with stars”, un evento benefico organizzato dagli Internazionali e da Roma Cares cui hanno partecipato Flavia Pennetta, Luca Vanni, Caroline Wozniacki, Juan Monaco e i calciatori della Roma, compreso Francesco Totti.

Notevole successo, a pochi giorni di distanza, l’ha avuto anche la terza edizione del Panatta Invitational, organizzato al Circolo Canottieri di Roma e il cui ricavato è stato destinato all’ospedale Bambin Gesù della capitale. Ormai famosa è la fondazione di Andre Agassi che ha l’obiettivo di aprire negli Stati Uniti ben 75 scuole tennis, ma chiunque nel mondo del tennis non si tira mai indietro quando c’è da fare del bene per i meno fortunati.

Foto: Roger Federer si diverte insieme ai bambini del Malawi (www.lematin.ch)


Nessun Commento per “ROGER FEDERER, BENEFICENZA IN MALAWI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.