ROGER FEDERER: “SONO UN GIOCATORE MIGLIORE DI DIECI ANNI FA”

TENNIS – Roger Federer, in un’intervista riportata dal Sydney Morning Herald, insiste nel dire che è un giocatore migliore di quanto non fosse quando ha vinto il primo dei suoi quattro Australian Open dieci anni fa e pianifica il suo ennesimo evento benefico.
sabato, 14 Dicembre 2013

Tennis. Per la prima volta, Roger Federer inizierà l’anno giocando a Brisbane. Lo svizzero vuole subito dimenticare il terribile anno appena trascorso e mettersi subito alla prova contro i suoi rivali principali. Venerdì scorso, in una teleconferenza con i media australiani per promuovere il suo evento benefico dell’8 Gennaio alla Rod Laver Arena, il campione svizzero ha raccontato i suoi momenti peggiori del 2013, da quando è uscito al secondo turno di Wimbledon fino alla sconfitta in finale nella sua città, Basilea, nel mese di Ottobre.

Ho sempre creduto di essere migliorato negli ultimi 10 anni. Non sono tornato indietro, sono stato in grado di vincere 10 anni fa, quindi sento di essere avanti, sono un giocatore più completo, un giocatore migliore”, ha detto Federer. Ecco perché credo sempre di poter vincere, finché il mio corpo ce la fa e la mia mente è affamata di giocare partite in giro per il mondo. E questo è come mi sento questo momento, sto molto bene e mi sto allenando duramente. Qualche successo è arrivato anche alla fine dello scorso anno, che è molto importante per me, per la mia fiducia, perché ero davvero in una situazione difficile da Wimbledon fino Basilea. Non sono riuscito ad allenarmi come volevo per qualche tempo, ma adesso mi sono ripreso e credo di stare andando nella giusta direzione.”

Evitando la sua solita preparazione in Medioriente, Federer inizierà la sua stagione al torneo di Brisbane dal 29 Dicembre, prima di approdare allo slam di Melbourne Park: “Spero di giocare al mio meglio in assoluto, credo davvero che sia possibile e quindi tutto è possibile per me. È importante per me giocare al meglio contro i ragazzi migliori. Non sono andato male quest’anno, ma non ho conquistato abbastanza vittorie su terra ed è qualcosa in cui voglio migliorare quest’anno.”

Il ranking di Federer è scivolato al sesto posto dopo la sua prima stagione senza un finale importante dal 2002, anche se ha vinto nove delle ultime 13 partite, raggiunto la finale di Basilea e giocato molto bene nel Master di Parigi e alle ATP World Tour Finals, dopo la rottura con l’allenatore Paul Annacone nel mese di Ottobre. Nel complesso, ha vinto solo quattro delle 14 partite contro i top 10. Eppure, Roger rimane il nome più grande di questo sport, essendo stato a lungo corteggiato dai funzionari di Brisbane ha deciso di tornare nella capitale del Queensland per la prima volta da una vacanza in famiglia quasi 18 anni fa.

“E’ chiaro per me che, una volta sotto, ho anche intenzione di andare a Brisbane, soprattutto ora che si tratta di avere un buon vantaggio. So che Pat Rafter proviene da lì, l’arena è intitolata a lui e io ho giocato contro di lui”, ha detto Federer. “Ho fatto una vacanza a Brisbane quando avevo circa 14 anni, quindi per me è una cosa davvero eccitante, magari tornarci con la mia famiglia, è qualcosa che stiamo valutando, per farla breve ‘andiamo in Australia, ci stabiliamo lì e andiamo a giocare qualche buon torneo’.”

L’evento di beneficenza  celebrerà il 10° anniversario della Roger Federer Foundation, che sostiene l’educazione di oltre 86.000 bambini nell’Africa del sud, così come il primo trionfo dello svizzero agli Australian Open nella finale del 2004 contro Marcos Baghdatis. Federer giocherà un match di esibizione contro Jo- Wilfried Tsonga e sull’arena intitolata a lui farà una piccola comparsa anche lo stesso Rod Laver, in una serata che si prospetta alquanto divertente.

“Ho pensato che questo fosse il posto perfetto per farlo. Sono entusiasta che sta accadendo davvero”, ha detto Federer, continuando la sua filantropica opera iniziata agli inizi della sua carriera, e la cui madre, Lynette è sudafricana. Per me è stato sempre chiaro, anche se non era una cosa pianificata, ma alla fine ne ho avuto l’opportunità quindi volevo fare del bene, ma ho pensato ‘bene, come si fa a fare del bene?’ E 10 anni fa ho deciso di dedicarmi all’educazione dei bambini di età compresa tra i 3 e 12 anni, e assicurare loro un’istruzione di qualità. È qualcosa che sono molto, molto felice di sostenere”.


1 Commento per “ROGER FEDERER: “SONO UN GIOCATORE MIGLIORE DI DIECI ANNI FA””


  1. euralba salvatori ha detto:

    Buone feste .TI aspettiamo in Italia al più presto ! Un caloroso abbraccio ! Dipende da te continuare a giocare bene !


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.