RG18: EROICO CECCHINATO, BATTE DJOKOVIC E VOLA IN SEMIFINALE

Il tennista azzurro ha superato l'ex numero uno del mondo in quattro set grazie ad una prestazione straordinaria che lo proietta tra i migliori quattro dello Slam parigino
martedì, 5 Giugno 2018

TENNIS – E’ stata una impresa epica, sicuramente la più bella di tutta la sua carriera, e chi pensava che davanti ad un giocatore come Novak Djokovic la favola di Marco Cecchinato potesse interrompersi dovrà rivedere le sue convinzioni, perché il tennista italiano, grazie ad una prestazione a dir poco straordinaria, si è imposto in quattro set (6-3 7-6 1-6 7-6 lo score conclusivo) conquistando un posto nelle semifinali dell’edizione 2018 del Roland Garros. Si è trattato quindi di una giornata da consegnare certamente agli annali dello sport azzurro, per merito di un giocatore che dall’inizio dello Slam parigino sta facendo sognare una nazione intera con le sue giocate eccezionali che hanno conquistato anche il pubblico transalpino. Ma quello che più conta è che Cecchinato ha conquistato la vittoria con pieno merito, giocando un tennis di altissimo livello contro un avversario come Djokovic che, pur non essendo magari quello dei giorni migliori, ha messo in campo tutto quello che aveva fino all’ultimo punto, e grazie a questa splendida vittoria l’Italia ritrova un suo giocatore nelle semifinali del Roland Garros a distanza di 40 anni quando ci riuscì Corrado Barazzutti.

LA PARTITA

Nel primo set l’azzurro ha giocato un tennis molto solido, e dopo aver conquistato il break del momentaneo 3-1 ha gestito i successivi turni di battuta con personalità, portandoli a casa con disinvoltura fino al 6-3 che lo ho proiettato avanti nel punteggio. A quel punto quindi Djokovic è stato costretto a chiamare un medical-timeout a causa di un problema al collo, e all’inizio del secondo parziale Cecchinato ha sfruttato la situazione per salire subito sul 2-0, ma il serbo si è rimesso immediatamente in carreggiata con il perentorio contro-break del 2-2. Sul 3-3 poi l’azzurro si è portato sul 15-40 con due rovesci lungo linea da applausi, senza riuscire però a concretizzare le chance di strappare nuovamente il servizio al suo avversario, e sul 6-5 in favore di Djokovic è stato bravissimo a salvare ben tre set point sfoderando altrettanti punti di altissimo livello, con i quali si è assicurato un tie-break giocato in maniera a dir poco eccezionale che lo ha visto imporsi 7 punti 4, grazie ad un micidiale parziale di quattro punti consecutivi, dopo che Nole era andato a servire sul 4-3 in suo favore. All’inizio del terzo set quindi Djokovic ha cercato di reagire immediatamente, e lo ha fatto strappando subito il servizio a Cecchinato, che però dopo il cambio di campo ha ottenuto l’immediato contro-break del momentaneo 1-1. Il serbo però ha ripreso in mano le redini del gioco in maniera molto decisa e, complice anche un leggero calo del tennista italiano, ha infilato un parziale di cinque game consecutivi che gli ha permesso di vincere il parziale nettamente sul 6-1, e di allungare così la sfida al quarto.

Cecchinato a quel punto ha cercato di mantenere i nervi saldi per evitare di far prendere ulteriore fiducia al suo avversario, ma Djokovic è salito velocemente sul 3-0, lasciando intendere di poter portare a casa agevolmente anche questo parziale. L’azzurro però non ha mollato, è riuscito a strappare il contro-break proprio mentre Nole serviva per il set sul 5-3 in suo favore e ha portato la frazione al tie-break, vinto in maniera spettacolare 13 punti a 11, a suon di colpi incredibili, emozioni e ribaltamenti di fronte tra gli applausi del “Suzanne Lenglen”, dopo aver salvato tre set point ad un Djokovic quasi incredulo quando ha visto finire all’incrocio delle linee il passante lungo linea di rovescio che ha mandato in estasi Marco Cecchinato e tutto il tennis italiano. Le sue lacrime subito dopo il punto decisivo rimarranno nella storia e negli occhi di tutti, ma adesso il sogno del tennista siciliano, il giocatore con la classifica più “bassa” ad entrare tra i primi quattro a Parigi dai tempi di Medvedev nel 1999, continuerà tra tre giorni nella semifinale che giocherà contro Dominic Thiem.

(Nella foto Marco Cecchinato – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “RG18: EROICO CECCHINATO, BATTE DJOKOVIC E VOLA IN SEMIFINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.