ROLAND GARROS: AI QUARTI SARA’ NISHIKORI-TSONGA, RINVIATO FEDERER

Il francese ha sconfitto un mediocre Berdych 63 62 67 63. Più riposato, Nishikori non ha avuto problemi con Gabashvili: 4-1 i precedenti per il nipponico. Wawrinka domina Simon. Federer e Monfils sospesa sulla situazione di un set pari.
domenica, 31 Maggio 2015

Vento, pioggia e Francia scandiscono la giornata sul Philippe Chatrier. Jo-Wilfried Tsonga raggiunge per la terza volta in carriera i quarti al Roland Garros contro un Tomas Berdych entrato in partita dopo due set e mezzo. E’ andato a servire per il match sul 5-4 nel terzo set, si è fatto breakare, ha perso il tiebreak e ceduto il servizio in apertura di quarto. Il ceco ha avuro la chance di salire 4-1 e servizio, la manca e torna vittima dei suoi demoni. Tsonga chiude 63 62 67 63 e infligge il ceco la decima sconfitta stagionale. Sotto il vento e la pioggia che torna a intermittenza, Tsonga firma l’88ma vittoria in uno Slam e diventa il terzo francese con più successi nei major, staccato Christian Boussus (87-33). JWT affronterà Tsonga affronterà Kei Nishikori che l’ha sconfitto quattro volte su cinque nei precedenti scontri diretti.

Più facile del previsto il successo di Stan Wawrinka, 61 64 62 su Gilles Simon. Dovrà però aspettare domani per conoscere il nome del suo avversario. L’incontro tra Federer e Monfils è stato sospeso alla fine del secondo set: 63 per lo svizzero il primo, 64 per il francese il secondo, con Federer che ha mancato la palla del possibile 5 pari con una volée tutt’altro che impossibile. Lo svizzero ha un bilancio in parità, 2-2, con Monfils e ha vinto solo 2 volte su 18 nei derby con Roger.

Stanimal domina Simon. Con la quarta vittoria su Simon, l’ottava nelle ultime nove partite contro un francese negli Slam, Wawrinka raggiunge i quarti di finale per la seconda volta al Roland Garros. Senza storia il primo set. Il break in apertura lancia lo svizzero, che consolida il vantaggio al sesto game (5-1), alla quinta occasione, anche grazie a un doppio fallo e una serie di gratuiti del francese, e trasforma il primo set point con l’attacco vincente di dritto, colpo che oggi ha funzionato particolarmente bene e gli ha regalato buona parte dei 34 vincenti complessivi. Uno scambio di break e controbreak scandisce la parte centrale del secondo set. Dopo aver salvato 5 palle break prima di tenere il servizio al terzo game, Simon cede il servizio (2-1), ma recupera l’iniziale svantaggio (4-4) con una magnifica difesa. E’ uno dei punti migliori della sua partita, ma non gli basta per costruire una rimonta. Anzi, cede subito il controbreak, e consente allo svizzero di andare a servire per il set. Costretto ai vantaggi, stampa il servizio vincente che chiude il parziale e di fatto anticipa la conclusione del match.

Il successo di Tsonga. La risposta vincente dà a Tsonga il primo break (3-1). Sotto una pioggia più insistente, il francese cancella una chance per il controbreak e difende il vantaggio fino al 6-3. Nelle condizioni via via più difficili, quando la lotta si fa scivolosa e profonda, il dritto del francese viaggia più e meglio del colpo forte del ceco, che parte a handicap, con un break da recuperare, anche in apertura di secondo set.

E’ troppo altalenante la prima di Berdych, che subisce la maggiore presenza in campo di JWT. Mentre il pubblico dello Chatrier si esalta, il ceco salva due palle dello 0-3 (la prima con uno smash particolarmente complicato dopo essere scivolato nell’approccio a rete). Ma il doppio break è solo rimandato: duello a rete e 4-1. Berdych gioca troppo contratto, troppo tirato, si limita a scambiare da fondo ma le traiettorie rimangono troppo innocue, così Tsonga riesce con fin troppa facilità a spostarlo col dritto. Ed è al colpo forte che si affida per convertire il set point: 63 62.

Il ceco sale un po’ nel terzo, almeno tiene con maggior facilità i turni di battuta fino al 4-4, ma il dritto lo tradisce nel momento peggiore. Tsonga va a servire per il match, ma sente la tensione, la pressione del momento e perde la battuta per la prima volta in tutta la partita, complice un doppio fallo e un paio di gratuiti quanto mai inopportuni. Il francese ritrova l’efficacia al in apertura di tiebreak (allunga 3-0 con due ace di fila), ma subisce un parziale di sei punti a uno. Salva un primo set point ma sul secondo, l’unico che ha giocato col servizio a disposizione, Berdych gioca una seconda carichissima e un rovescio centrale particolarmente pesante che forza l’avversario all’errore e allunga il match al quarto.

Berdych, che non ha mai rimontato uno svantaggio di due set in uno Slam (gli è riuscito due volte in Coppa Davis), trova il break al terzo game e manca la chance di salire 4-1 e servizio. Da qui Tsonga torna in partita e spinto da due ace a ben oltre i 200 kmh fa gioire il pubblico di casa. Berdych, comunque mediocre, si inchina così alla quarta sconfitta contro un francese al Roland Garros (aveva perso, sempre al quinto set, da Michael Llodra nel 2008, Stephane Robert nel 2011 e Gael Monfils nel 2013), la prima contro un Bleu dopo dieci successi di fila. E’ soprattutto il suo primo stop stagionale contro un avversario non compreso fra i primi 10 del mondo.

Nishikori come un treno. Tsonga è atteso ora dalla sesta sfida con Kei Nishikori, la prima sul rosso (unica vittoria del francese a Shanghai 2013). Tornato in campo dopo tre giorni di riposo grazie al walkover di Becker, il giapponese domina 63 64 62 Teymuraz Gabashvili, n.74 del mondo, al primo ottavo di finale Slam in carriera, e centra per la prima volta i quarti di finale al Roland Garros.

Grazie a quattro gratuiti di Gabashvili, che ha perso il servizio solo una volta nelle tre partite giocate finora, il giapponese apre il match con un break di vantaggio. E lo difende fino al 63, completato grazie al primo ace dell’incontro.

Due doppi falli su altrettante palle break regalano a Nishikori il doppio vantaggio (4-1 e servizio) in un secondo set senza storia. Anche grazie a un doppio fallo, il russo dimezza lo svantaggio ma due ace e un errore di rovescio del russo accelerano il 64.

Senza storia anche il terzo set, con Nishikori, che non perde da un avversario così in basso in classifica dagli Us Open 2013 (Evans, n.179 del mondo), avanti rapidamente 4-1 prima di completare la vittoria con un servizio vincente.

“Special K”, come l’ha soprannominato Brad Gilbert, diventa così il secondo giapponese tra i migliori otto a Parigi dopo Jiro Satoh, che ha centrato la semifinale nel 1931 e nel 1933, un anno prima di suicidarsi buttandosi dal ponte di una nave nello stretto di Malacca, stretto fra la frustrazione per aver perso l’ultimo singolare nella semifinale di Davis contro l’australiano Crawford e la prospettiva di rompere la promessa di matrimonio con Sanaye Okada: essendo figlia unica, avrebbe dovuto prendere il suo cognome ma la sua famiglia era in gran parte contraria.

Doppio: Fognini/Bolelli ai quarti. Avanzano in doppio Simone Bolelli e Fabio Fognini, che continuano a inseguire il sogno chiamato Grande Slam. La coppia azzurra ha sconfitto 62 64 Daniel Nestor e Leander Paes, rimontando da 1-4 nel secondo set. Ai quarti gli azzurri affronteranno Lukas Rosol e Radu Albot che hanno superato Gonzalez e Sa. Buona notizia per il tennis italiano, infine, nel torneo junior. Gian Marco Moroni ha esordito infatti con una vittoria, ha battuto 63 64 il francese Geoffrey Blancaneaux.


Nessun Commento per “ROLAND GARROS: AI QUARTI SARA' NISHIKORI-TSONGA, RINVIATO FEDERER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.