ROLAND GARROS, AVANTI FOGNINI E FABBIANO

Due italiani su quattro al turno successivo, eliminati Bolelli e Lorenzi. Il resoconto del poker azzurro nel martedì del Roland Garros.

TENNIS – Il martedì del Roland Garros è anche il martedì degli italiani, con quattro rappresentanti azzurri in campo durante la tabella di marcia odierna. Bilancio agrodolce per la spedizione in terra francese, con il secondo major della stagione che continua per due tennisti, mentre si interrompe per altrettanti giocatori. Alla fase successiva accedono Fabio Fognini e Thomas Fabbiano, escono di scena Paolo Lorenzi e Simone Bolelli.

Si parte dal successo del ligure, che continua il suo percorso attraverso un main draw abbordabile. Fognini supera in tre set lo spagnolo Andujar, che colleziona soltanto sette games sulla distanza dei cinque games. Ne bastano tre, in realtà, all’azzurro per mettere in cassaforte la qualificazione al turno successivo: finisce 6-4 6-2 6-1 con la consapevolezza di poter ottimizzare le risorse in vista dei prossimi giorni.

Passa il turno anche Fabbiano, che al contrario di Fognini è chiamato ad una maratona fino al quinto set. L’australiano Ebden non molla la presa e rimonta due volte l’italiano, che va in vantaggio al termine del primo e del terzo parziale prima di imporsi al quinto. Alla fine arriva un successo prezioso dal punto di vista del morale, sperando che non infici così tanto sul piano atletico: chiusura con il punteggio di 6-4 5-7 6-2 3-6 6-2.

Le note dolenti, invece, cominciano con Paolo Lorenzi, che inaugura il bis di match al limite dell’impossibile per la truppa italiana. Niente da fare per l’azzurro, che esce sconfitto dalla sfida impari con Kevin Anderson. Il sudafricano fa valere il suo tasso tecnico e il peso nel ranking maschile imponendosi con il netto punteggio di 6-1 6-2 6-4. Poco da recriminare per il rappresentante tricolore, che non riesce a fare meglio di così.

La vera impresa impossibile di giornata, però, è quella che toccava a Simone Bolelli. Il bolognese si arrende in tre set a Rafa Nadal, che non forza ma rischia anche di complicarsi la vita nella parte finale del testa a testa con l’italiano. Il maiorchino va in scioltezza nei primi due parziali, con il doppio vantaggio per 6-4 6-3, poi viene portato fino al tie-break, dove è costretto agli straordinari: chiude 11-9 e passa il turno nonostante qualche difficoltà al fotofinish.

Fatti fuori due italiani, ne rimangono altri due. Fabio Fognini affronterà Elias Ymer nel prossimo turno, con ampie possibilità di proseguire il suo cammino, mentre Thomas Fabbiano se la vedrà con Borna Coric, sperando in una giornata non al top del tennista croato.


Nessun Commento per “ROLAND GARROS, AVANTI FOGNINI E FABBIANO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.