RG14: DEBACLE PENNETTA, SHOCK SERENA

La brindisina crolla al terzo contro la svedese e abbandona la competizione al secondo turno. Il servizio si inceppa, la Larsson rimonta e chiude 6-2 dopo due ore e dieci minuti di battaglia. Serena Williams cade clamorosamente contro Garbine Muguruza racimolando appena 4 games. Avanti Bouchard, fuori anche Venus. Seguono aggiornamenti
mercoledì, 28 Maggio 2014

TENNIS – Serviva una conferma dopo la bella prova del primo turno, invece arriva una cocente delusione contro un’avversaria alla portata. Flavia Pennetta si ferma al secondo turno del Roland Garros a causa della sconfitta nel primo match di giornata. Dopo il doppio 62 rifilato alla Mayr-Achleitner, la brindisina lascia la scena alla svedese Larsson.

Un match complicato, quello della brindisina, che non riesce a bissare quanto messo in mostra nel primo turno del torneo. I presagi di un incontro difficoltoso si manifestano rapidamente: il primo set comincia con il piede sbagliato, il servizio non gira come dovrebbe e Flavia rischia in due occasioni prima di conservare la prima battuta. La scandinava fiuta la falsa partenza dell’azzurra e strappa il servizio nell’occasione successiva, ma vanifica il vantaggio perdendo il proprio. Inizia dunque una fase di sistematici break e contro-break: quattro battute perse tra il terzo e il sesto gioco, poi la Pennetta manda la Larsson a servire per il set e riesce ad acciuffarla in extremis. L’errore costa caro alla svedese, che vede scappare la brindisina sul 75 al secondo set point disponibile.

Seconda partita sulla stessa lunghezza d’onda. L’andamento dell’incontro avvantaggia chi risponde e diventa complicato architettare progetti di fuga. La pugliese prova a scappare sul 3-0 strappando il primo break del set, ma si perde per strada e si fa prima raggiungere, poi superare da una coriacea scandinava, che va addirittura a servire per riportarsi in parità nel computo dei set. Stavolta la Larsson mantiene la calma e manda la sfida al terzo, chiudendo 64.

A questo punto, la Pennetta cede di schianto e lascia il pieno controllo del match alla svedese. Passivo pesante nei primi quattro giochi, tre dei quali conditi da appena tre scambi vinti: la sua avversaria vola sul 4-0 e gestisce l’ampio vantaggio senza farsi sorprendere, arrivando fino all’amaro verdetto. La Larsson chiude il match 57 64 62 in due ore e dieci minuti di battaglia. Adesso la sfida contro Eugenie Bouchard.

La canadese accede al terzo turno eliminando la tedesca Julia Goerges. Finisce 26 62 61: nonostante il brivido del primo set, la numero 18 del seeding riesce a recuperare con una certa facilità e si sbarazza agevolmente della teutonica. Un successo importante sul piano psicologico, ma anche in termini di tabellone: l’eliminazione della Pennetta le spiana la strada fino al probabile face to face con Angelique Kerber.

Subito dopo la cocente eliminazione dell’azzurra, il Roland Garros deve fronteggiare una battuta d’arresto che ha dell’incredibile. Tabellone decapitato: Serena Williams, testa di serie numero 1, imita la seconda della classe Na Li ed esce a sorpresa dai giochi. L’americana raccoglie soltanto quattro giochi contro il talentino spagnolo Garbine Muguruza, che si impone con un doppio 62 e manda a casa la favorita. Statunitense mai in partita, la tennista iberica gestisce il match secondo i propri ritmi e trova costantemente il varco sul quale la prima della classe non può nulla. Adesso la rivelazione ventenne si prepara ad affrontare la Schmiedlova.

Non sorride nemmeno Venus Williams, sconfitta al terzo proprio dalla slovacca: l’americana fallisce l’ennesimo salto di qualità e si arrende dopo aver vinto il primo set con il punteggio di 62. La rivale riesce a rimontare fino all’insperato successo, che arriva grazie al 63 64 di secondo e terzo set. Sfuma quindi la possibilità di una sfida tra Venus e Serena al terzo turno. Dai clamorosi tonfi della mattinata al successo di Angelique Kerber di oggi pomeriggio. La tedesca supera un’altra americana, la naturalizzata Lepchenko, e vola al terzo turno del torneo parigino. Vittoria in due set, finisce 62 75 ma l’ottava forza del torneo ha bisogno di cinque match point prima di sbarazzarsi della coriacea giocatrice nata in Uzbekistan.

Ai risultati sorprendenti della prima fascia oraria, farà seguito la tabella di marcia del pomeriggio. Dopo un mercoledì così movimentato, il pubblico del Roland Garros è pronto per altre gare da vivere tutto d’un fiato.


Nessun Commento per “RG14: DEBACLE PENNETTA, SHOCK SERENA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.