ROLAND GARROS, FOGNINI: BUONA LA PRIMA

Esordio coi fiocchi per il numero 14 del tabellone, che rifila un convincente 64 64 61 al tedesco Beck e si prepara alla sfida del secondo turno contro Bellucci, reduce dalla maratona con Becker. Fuori Paolo Lorenzi

TENNIS – Stando alla prestazione odierna, il momento negativo sembra essere passato. Ottimo esordio di Fabio Fognini sulla terra del Roland Garros, concluso in meno di due ore durante le quali è emerso il tennis degno di una testa di serie. Il successo del sanremese fa da contraltare alla sconfitta di Lorenzi, giunta nel primo pomeriggio.

Una vittoria convincente che fa da apripista in un torneo in cui bisogna cercare il riscatto dopo gli Internazionali. Il giocatore ligure, primo degli italiani in tabellone, si sbarazza agevolmente del tedesco Beck e vola al secondo turno in tre set. Incontro tutto sommato lineare, nonostante qualche sbavatura a cavallo tra prima e seconda partita. Gli errori sul servizio sono però compensati da una risposta pungente ed efficace, che di fatto spinge l’azzurro verso la vittoria.

Primo set che comincia su buoni ritmi, Fognini spreca subito tre palle break ma si riscatta nell’occasione successiva. Il giocatore teutonico non riesce a contrastare lo strapotere dell’italiano, che domina il campo e piazza un parziale di cinque giochi a zero. Beck prova a risalire la china accorciando le distanze, ma Fabio chiude 64 senza particolari preoccupazioni. Secondo set praticamente identico, ma stavolta l’accelerazione arriva nella seconda parte: break immediato del sanremese, recupero tedesco e sprint che porta il numero 14 del tabellone sul 5-3. La prima opportunità per chiudere il set è quella buona, ancora un 64 e ottimo margine di vantaggio sull’avversario.

L’ultimo set è una passerella. Fognini strappa due servizi a zero nelle prime tre battute di Beck e vola immediatamente sul 5-1. Il tedesco non trova il bandolo della matassa e il tennista ligure gestisce il gioco come meglio crede. Sul servizio del rivale spreca due match point e rimanda un successo più che meritato alla terza occasione. Finisce 64 64 61 dopo poco più di 100 minuti di gioco. Il buon esordio rappresenta un ottimo viatico per dimenticare la brutta parentesi di Madrid e Roma. Adesso il confronto con Bellucci, reduce dalla maratona con Becker.

Fuori dai giochi, invece, Paolo Lorenzi. Dopo la cavalcata dalle qualificazioni, il giocatore romano abbandona la competizione al primo turno contro lo spagnolo Roberto Bautista. Il numero 27 del tabellone si impone in poco più di due ore e venti minuti: sono sufficienti tre set per sbarazzarsi dell’azzurro. Finisce 63 75 62, con l’iberico sempre in possesso del match grazie ad un passo decisamente diverso. La maggiore attitudine sulla terra rossa favorisce il 26enne valenciano, che rischia soltanto sul finire del secondo set.

Lorenzi, da parte sua, parte col freno a mano tirato in ogni partita, concedendo immediatamente il break nella prima e nella terza. Bautista non concede spazio alle rimonte e, quando sembra poter lasciare campo all’italiano, riesce a rimontare lo svantaggio nel momento in cui Paolo serve per riequilibrare il match sul 5-3. Il secondo set si chiude con un parziale di 4-0 che stronca il tennista capitolino, incapace di abbozzare la disperata risalita nel terzo. Con questo successo, lo spagnolo accede al secondo turno e si prepara a sfidare l’ostico Benoit Paire.

Bilancio agrodolce, dunque, per i colori azzurri, che perdono immediatamente un rappresentante giunto dal tabellone delle qualificazioni, ma portano al secondo turno il giocatore in cui sono riposte le maggiori speranze. Domani ancora Italia in campo, con il derby tra Bolelli e Arnaboldi e il match di Seppi contro Giraldo.


Nessun Commento per “ROLAND GARROS, FOGNINI: BUONA LA PRIMA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di mAGGIO 2019

  • Serena vede "rosso". Al Foro Italico si è ritirata inaspettatamente per un risentimento al ginocchio, ma "Little Sister" non si arrende e ora punta diritta verso il Roland Garros.
  • Federer torna sulla terra. Anche Roma è rientrata nella programmazione di "King Roger" in vista del French Open. A seguito della sua partecipazione, la Fit ha addirittura aumentato il prezzo dei biglietti!
  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.