ROLAND GARROS: KENIN-SWIATEK, LA FINALE CHE NON TI ASPETTI

Nessuno alla vigilia dello Slam parigino avrebbe potuto immaginare che sarebbero state la statunitense e la polacca a giocarsi il titolo
venerdì, 9 Ottobre 2020

TENNIS – Se alla vigilia di questa edizione autunnale del Roland Garros qualcuno avesse detto che a giocarsi la finale femminile sarebbero state Sofia Kenin e Iga Swiatek avrebbe rischiato di essere preso per pazzo. Se anche da un lato la tennista statunitense poteva essere tenuta quanto meno in considerazione per il fatto di aver vinto gli Australian Open (anche se quanto visto agli ultimi Us Open non lasciava presagire ad un risultato così eclatante), dall’altra la polacca era del tutto fuori dai radar.

Non a caso è diventata soltanto la settima giocatrice non testa di serie della storia a qualificarsi per la finale di un torneo del Grande Slam, lasciando di stucco tutti gli addetti ai lavori sia per la potenza del suo tennis sia per la già notevole maturità mostrata in campo nonostante i suoi soli diciannove anni. Proprio la Swiatek ha lasciato lungo il cammino con una facilità disarmante quella che veniva vista come favorita numero uno, ovvero Simona Halep, per poi superare anche la nostra Martina Trevisan fino ad arrivare alla semifinale contro Nadia Podoroska, alla quale ha concesso soltanto le briciole. La Kenin invece nella semifinale contro Petra Kvitova, diventata a sua volta grande favorita dopo l’ingresso tra le prime quattro del tabellone parigino, ha fatto rivedere la grinta e la determinazione con le quali aveva stupito il mondo a Melbourne lo scorso mese di gennaio. E il 6-4 7-5 con il quale si è assicurata la qualificazione per la finale sta proprio a testimoniare quanto sia stata forte la sua voglia di ottenere un altro risultato di grande spessore. Ora quindi le due tenniste si affronteranno nella finalissima del Roland Garros con l’obiettivo di realizzare un sogno. Ed è proprio sulla terra rossa parigina che è avvenuto l’unico incrocio tra di loro, quando si sfidarono nel terzo turno del torneo Juniores il 2 giugno del 2016. Allora ad imporsi fu la Swiatek in due set (6-4 7-5 il punteggio finale), ma adesso si tratta del circuito maggiore e soprattutto della finale di uno Slam, il che significa che tutto quello che è accaduto fino a questo momento non conterà domani sul “Philippe Chatrier”.

(Nella foto Sofia Kenin e Iga Swiatek – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ROLAND GARROS: KENIN-SWIATEK, LA FINALE CHE NON TI ASPETTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.