ROLAND GARROS, LE BIG NON STECCANO

Parigi: vanno avanti Radwanska, Halep, Kvitova e Muguruza, quattro big al turno successivo. Fuori a sorpresa la Makarova, ko contro la Wickmayer
mercoledì, 25 Maggio 2016

TENNIS – L’eliminazione di Angelique Kerber è ancora una ferita fresca nel main draw del Roland Garros, ma la tabella di marcia del mercoledì prova a far dimenticare l’arrivederci di una delle tenniste più attese. Mentre ci si avvia a metà della prima settimana, la terra rossa di Parigi premia quattro big del circuito femminile, in una giornata durante la quale sembra andare tutto liscio per le prime della classe. Solo un ko a sorpresa arriva da una vecchia conoscenza della top ten, peraltro contro un’altra che ha avuto modo di assaporare i piani alti negli anni passati.

Nessun problema per la numero due del tabellone rosa: Aga Radwanska conquista l’accesso al terzo turno dopo un match agevole contro Caroline Garcia. La tennista francese, reduce dalle fatiche di Strasburgo, non va oltre una sconfitta in due set con un timido principio di lotta. La polacca fa valere il maggior tasso tecnico e archivia la pratica con il punteggio di 6-2 6-4, preparandosi così ad affrontare nel turno successivo Barbora Zahlavova-Strycova, che rifila un doppio 6-4 alla Hercog. Un passo avanti anche per Garbine Muguruza, che lascia solo due giochi alla francese Georges: la spagnola ha la meglio con il risultato perentorio di 6-2 6-0 e adesso si prepara ad affrontare Yanina Wickmayer, autrice della succitata sorpresa. La belga coglie alla sprovvista una superficiale Ekaterina Makarova, che va in vantaggio 6-2 e cede gli altri due set con lo stesso punteggio.

Un’altra coppia di stelle fa un passo avanti sul rosso parigino. Petra Kvitova continua indisturbata la sua marcia superando una non irresistibile Su-Wei Hsieh. La tennista di Taipei non è un problema per la campionessa ceca, che conquista il pass per la prossima fase grazie al 6-4 6-1 con il quale liquida agevolmente la giocatrice asiatica. Più complesso, invece, il compito che tocca a Simona Halep, sia sulla carta che in campo. La rumena affronta Zarina Diyas, che la porta al tie-break del primo set. Qui prevale l’esperienza della tennista di Costanza, che chiude 7-5. Il secondo parziale è più comodo e si conclude 6-2, ma rimane la buona prestazione della kazaka. Nel cerchio delle più attese prova ad inserirsi anche Lucie Safarova, che manda a casa la Golubic con un doppio 6-2.

Negli altri match del mercoledì, spicca il double russo con Kuznetsova e Pavlyuchenkova: Svetlana lascia solo quattro games alla britannica Watson, Anastasia ha bisogno del terzo set per sbarazzarsi di un’ostica Buyukakcay. Avanti anche Shelby Rogers in due comodi set su Elena Vesnina, mentre sorprende l’eliminazione della Lucic-Baroni per mano della giapponese Osaka. Bene anche la Stosur, vittoriosa sulla cinese Zhang, e la Pironkova, che invece elimina la svedese Larsson. In tre set, infine, Begu e Beck: la rumena chiude 10-8 la maratona contro Coco Vandeweghe, la tedesca rimonta al fotofinish Kateryna Bondarenko. Chiude il programma Sloane Stephens, che supera la Cepede.

Domani si torna in campo per un altro giro di grande tennis femminile. Si comincia alle 11:00 con l’interessantissima sfida tra Timea Bacsinszky e Genie Bouchard, poi sarà il turno di Ivanovic, Petkovic e Suarez-Navarro. Spazio, ovviamente, anche alle sorelle Williams: Serena sarà impegnata non prima delle 15:00 contro la Pereira, Venus attenderà almeno le 16:30 per il derby americano con la Chirico. Chiude il cerchio Madison Keys, attesa dalla Duque-Marino.


Nessun Commento per “ROLAND GARROS, LE BIG NON STECCANO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.