ROLAND GARROS: MUSETTI ACCAREZZA L’IMPRESA MA SI FERMA AGLI OTTAVI

L'azzurro è stato avanti due set a zero prima di subire il ritorno di Djokovic, poi un problema fisico lo ha costretto al ritiro
lunedì, 7 Giugno 2021

TENNIS – Ha regalato ai tifosi italiani e agli appassionati di tennis di tutto il mondo delle emozioni incredibili, portandosi addirittura avanti due set a zero contro Novak Djokovic sul “Philippe Chatrier”. Poi però lo spessore del serbo è venuto fuori e Lorenzo Musetti ha dovuto salutare il Roland Garros agli ottavi di finale per un problema fisico (6-7 6-7 6-1 6-0 4-0 il punteggio finale in favore di Nole al momento del ritiro del carraino), al termine di una sfida che ha confermato ugualmente lo straordinario talento del tennista azzurro.

Dopo due frazioni da sogno nelle quali Musetti ha fatto partita pari con il numero uno del mondo deliziando il pubblico con colpi spettacolari e riuscendo a portare a casa due tie-break a dir poco straordinari, nel terzo e nel quarto parziale è arrivata la reazione veemente di Djokovic. Il serbo infatti ha piazzato un micidiale parziale di dodici game a uno portando l’incontro al quinto e decisivo set, e a quel punto, facendo valere tutta la sua classe e la sua maggiore esperienza a questi livelli, ha spinto ancora sull’acceleratore, approfittando anche del calo fisico dell’azzurro che è stato costretto ad alzare bandiera bianca dopo quattro giochi per un problema all’inguine. Peccato quindi per Musetti, che per lunghi tratti ha letteralmente fatto sognare tutti i suoi tifosi. Ma nonostante questo ko il tennista azzurro deve essere comunque più che soddisfatto, perché ha giocato un Roland Garros da sogno nel quale ha fatto vedere a tutto il mondo di che pasta è fatto. Questa sfida con Djokovic ha dimostrato che c’è ancora del cammino da fare per arrivare dove tutti sperano che Musetti possa arrivare, ma al tempo stesso ha confermato anche che il suo grande talento è lì e che un ulteriore passo in avanti verso l’élite del tennis mondiale è stato fatto.

(Diego Schwartzman – foto Patrick Boren)

SCHWARTZMAN

Nell’altra sfida di giornata giocata sul “Suzanne Lenglen” invece, a portare a casa la vittoria con grande determinazione è stato Diego Schwartzman, che per il secondo anno consecutivo si qualifica così per i quarti di finale dello Slam parigino. Il tennista argentino ha battuto il tedesco Jan Lennard Struff in tre set (7-6 6-4 7-5 lo score conclusivo in suo favore), al termine di un match combattuto ma nel quale “El Peque”, finalmente tornato ai suoi livelli dopo un inizio di 2021 non proprio esaltante, ha saputo giocare meglio nei momenti decisivi.

(Nella foto in alto Lorenzo Musetti – Patrick Boren)


Nessun Commento per “ROLAND GARROS: MUSETTI ACCAREZZA L'IMPRESA MA SI FERMA AGLI OTTAVI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.