GLI ALTRI TITOLI DI PARIGI

Mirnyi-Nestor vincono il doppio maschile. Alle ceche Hlavackova-Hradecka (nella foto) quello femminile.
domenica, 5 Giugno 2011

Parigi (Francia) – Non solo singolari, al Roland Garros. Il major francese ha dispensato altri titoli, facendo registrare diverse sorprese e alcune certezze. Vediamo nel dettaglio cos’è successo negli altri tornei.

JUNIORES – L’austriaco Dominic Thiem (classe 1993, nativo di Wiener Neustadt) e il sorprendente statunitense Bjorn Fratangelo (sempre del 1993, nato a Pittsburgh ma con il destino nel nome, verrebbe da dire…) hanno disputato la finale del singolare maschile. Alla fine ha vinto l’americano in rimonta (3-6/6-3/8-6), impresa riuscita in precedenza solo a due suoi connazionali: Cliff Richey nel 1964 e John McEnroe nel 1977 (e quest’ultimo potrebbe essere un altro segnale…). I favoriti erano altri, a partire dal ceco Vesely (subito sorpreso dal bielorusso Shyla) e dal boliviano Hugo Dellien (eliminato al secondo turno), vale a dire le prime due teste di serie. Si era qualificato per il main-draw anche il nostro Gianluigi Quinzi, che non è stato troppo fortunato a pescare subito l’australiano Sean Berman, dal quale ha perso sia pur di misura (1-6/7-5/7-5).

Nel singolare femminile invece, la graziosa portoricana Monica Puig ha centrato la seconda finale slam consecutiva (dopo quella persa in gennaio a Melbourne con la belga Mestach). Anche stavolta, però, si è dovuta accontentare del trofeo riservato ai secondi perché Ons Jabeur l’ha sconfitta nell’atto decisivo per 7-6/6-1 diventando la prima tunisina a vincere un titolo dello slam, sia pur juniores. Qui, gli occhi di tutti erano ovviamente puntati sulla beniamina di casa, quella Caroline Garcia che, beneficiando di una wild-card, nel tabellone principale aveva fatto tremare nientemeno che Maria Sharapova. Invece la francese, messa già in grande difficoltà al secondo turno dall’argentina Pella (9-7 al terzo), si è fermata alle soglie della finale, battuta dalla tunisina Ons Jabeur per 6-2/1-6/6-2. Attesa anche per le russe, in particolare per l’allieva dell’accademia di Justine Henin, la mancina Irina Khromacheva, eliminata in semifinale dalla Puig per 7-5 al terzo. Fuori nei quarti invece Gavrilova e Putintseva.

I trofei di doppio sono finiti nelle mani della coppia spagnola Martinavarr-Carballes Baena nel maschile e di quella russo-ucraina composta da Khromacheva e Zanevska nel femminile.

DOPPIO MASCHILE – I veterani Max Mirnyi e Daniel Nestor, insieme da quest’anno dopo aver lasciato rispettivamente Bhupathi e Zimonjic, sono tornati ad alzare il trofeo parigino al termine di un torneo che li vedeva partire come secondi favoriti, dietro ai semi-invincibili gemelli Bryan. Questi ultimi si erano preparati al meglio per affrontare il major sulla terra rossa e avevano vinto a Houston, Montecarlo e Madrid; in semifinale però si sono fatti sorprendere dalla coppia sudamericana composta dal colombiano Juan Sebastian Cabal e dall’argentino Eduardo Schwank (7-6/6-3 lo score). Nei quarti, Cabal-Schwank avevano eliminato i nostri Bracciali-Starace. Molto sicura invece la marcia dei vincitori, che non hanno ceduto nemmeno un set fino all’atto conclusivo, battendo in semifinale con due tie-break la coppia franco-serba Llodra-Zimonjic. La finale è stata più complicata del previsto per Mirnyi-Nestor, che hanno prevalso solo al terzo set: 7-6/3-6/6-4. Nono slam in carriera per Nestor (sette in doppio e due in misto), ottavo per Mirnyi (cinque in doppio, tre in misto).

DOPPIO FEMMINILE – Condizionata dalla cattiva forma di Flavia Pennetta e dall’infortunio rimediato in singolare da Gisela Dulko, la coppia regina del circuito non ha potuto alimentare il sogno di proseguire il cammino verso il Grande Slam dopo la vittoria conseguita in Australia. L’azzurra e l’argentina sono state eliminate a livello di quarti di finale da Sania Mirza ed Elena Vesnina (6-0/7-5), che poi si sono spinte fino alla finale a spese di Huber-Raymond. Nella parte bassa del tabellone c’era attesa per la prova di King-Shvedova (che l’anno scorso centrarono la doppietta Wimbledon-US Open) ma le teste di serie numero 3 hanno trovato semaforo rosso in semifinale per mano della coppia ceca composta da Andrea Hlavackova e Lucie Hradecka (doppio 6-3). In precedenza, le ceche avevano eliminato anche le seconde favorite del seeding parigino, Peschke-Srebotnik, per 6-3/7-5. Palesando una condizione eccellente, Hlavackova-Hradecka hanno dominato anche la finale (6-4/6-3) e hanno chiuso il torneo senza cedere nemmeno un set. Si tratta del loro primo slam.

DOPPIO MISTO – Primo titolo a livello di major anche per la coppia statunitense-australiana formata da Scott Lipsky e Casey Dellacqua. Il 29enne di Merrick e la 26enne mancina di Perth sono emersi dalla parte bassa del tabellone, in parte favoriti dalle precoci dipartite delle coppie favorite. Così al secondo turno hanno trovato Chan-Butorac anziché King-Nestor, nei quarti Uhlirova-Mertinak anziché Huber-Moodie e in semifinale Gajdosova-Bellucci anziché Peschke-Al Qureshi o Zheng-Bhupathi. I vincitori hanno dimostrato straordinaria attitudine alle conclusioni al tie-break, aggiudicandosene 5 su 5 “normali” e 3 “super”, compreso quello del terzo set della finale contro i favoritissimi Srebotnik-Zimonjic: 7-6/4-6/10-7 lo score dell’atto conclusivo che ha premiato Lipsky e Dellacqua.

Clicca qui per saperne di più sul Roland Garros



Nessun Commento per “GLI ALTRI TITOLI DI PARIGI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • IL TRASCURATO DOPPIO MISTO Tennis. La coppia formata da Max Mirny e Andrea Hlavackova ha alzato il titolo in questa edizione 2013 degli Us Open. Ma la disciplina è ancora capita soltanto da pochi appassionati
  • IL DOPPIO FEMMINILE PARLA CECO TENNIS - Hlavackova e Hradecka conquistano il titolo di doppio rimontando un set di svantaggio alle australiane Barty e Dellacqua. Per la prima volta nella storia dello Us Open il trofeo […]
  • L’ALTRO ROLAND GARROS Da Errani e Vinci nel doppio femminile a Stephane Houdet nel singolare in carrozzina, il Roland Garros ha assegnato tutti i restanti titoli del torneo parigino
  • DOPPIO: ERRANI E VINCI TRIONFANO 6-4 6-2! Sara Errani e Roberta Vinci conquistano il loro secondo Slam in doppio sconfiggendo nettamente la coppia ceca Hlavackova-Hradecka: 6-4 6-2 il risultato. Rivivi le emozioni della finale con […]
  • LA FAVOLA LONDINESE DI MARRAY/NIELSEN Dopo lo straordinario successo a Wimbledon la coppia anglo-danese ha giocato insieme solo in poche occasioni e senza brillare, ma appena i due hanno rimesso piede a Londra sono tornati a […]
  • TSONGA IN ‘SEMI’, NADAL ELIMINATO Nonostante un secondo set thriller il tennista francese si è sbarazzato del numero due del mondo con il punteggio di 7-6 4-6 6-3, cogliendo per la prima volta la semifinale delle Atp World […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.