ROMA, DOPPIO SCIVOLONE DI HALEP E IVANOVIC

La Gavrilova e la McHale contribuiscono alla giornata delle sorprese: eliminate Halep e Ivanovic. Fuori anche la Safarova, è la rivolta delle outsider?
mercoledì, 11 Maggio 2016

TENNIS – Tutt’altro che una passeggiata, quella delle big impegnate in giornata al Foro Italico. Gli Internazionali d’Italia regalano numerosi scossoni prima di arrivare a metà settimana, con diverse protagoniste di vertice che abbandonano Roma senza poter dire la propria nella fase più delicata della manifestazione. Vanno avanti le outsider, le giovani rivelazioni, a discapito delle giocatrici che avrebbero dovuto garantire il quid pluris dai quarti di finale in poi.

L’eliminazione più eclatante è quella di Simona Halep. La tennista di Costanza esce di scena contro una sempre più sorprendente Gavrilova, indubbiamente da tenere d’occhio per tutto l’arco della kermesse capitolina. Tre set combattuti, ma alla fine la spunta l’australiana, che va in vantaggio 6-3 nel primo set. La rumena, ultimamente spesso chiamata a reagire dopo inizi deludenti, riesce a trovare le forze per il 6-4 che la rimette in carreggiata, ma è un fuoco di paglia: cede con un altro 6-3 il parziale decisivo e saluta la terra rossa romana. Ko inatteso anche per Ana Ivanovic, che sbatte contro una temeraria Christina McHale: l’americana perde il tie-break del primo set, poi annulla totalmente la serba con un 6-4 6-1 nel secondo e terzo set. Nulla da fare per la giocatrice di Belgrado, che segue la Halep nella strada verso casa.

Va ancora peggio, invece, a Lucie Safarova, estromessa dalla competizione per mano di Misaki Doi. La giapponese, a differenza delle sorprendenti colleghe succitate, necessita soltanto di due set per battere la ceca: 6-3 7-5 e pass per gli ottavi in tasca senza particolari affanni. Il riscatto delle big arriva grazie a Timea Bacsinszky, che liquida con il punteggio di 6-2 6-4 la Tsurenko. Tutto semplice per la svizzera, adesso chiamata al primo vero ostacolo, che porta il nome di Carla Suarez-Navarro.

Negli altri match di giornata, spiccano le qualificazioni di Daria Kasatkina e Barbora Zahlavova-Strycova: eliminate in due rapidi set la Duque-Marino e la Watson. Passa il turno anche la lettone Ostapenko, che continua la sua cavalcata superando Monica Puig con un convincente 6-1 6-1. Chiude, fino a questo momento, la tabella di marcia la sfida tra due vecchie glorie come Svetlana Kuznetsova e Samantha Stosur: la spunta la russa con un doppio 6-4. Ancora in campo, invece, Venus Williams, impegnata contro un’ostica Babos, e Petra Kvitova, che ha il difficile compito di arginare Madison Keys.

Il programma di domani, che inizierà a partire dalle 11, vedrà in campo tutti gli ottavi di finale. C’è il derby tra Serena Williams e la McHale, mentre la grossa occasione arriverà per Muguruza e Bouchard, nei due match con la maggiore differenza di tasso tecnico. L’ultimo match della griglia si deciderà con le ultime due sfide ancora in corso di svolgimento.


Nessun Commento per “ROMA, DOPPIO SCIVOLONE DI HALEP E IVANOVIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.