AL VIA IL ROMA GARDEN OPEN

Mentre il Foro Italico si prepara ad accogliere gli Internazionali Bnl d'Italia, il grande tennis è già nella capitale per la seconda tappa romana del Challenger Tour dell’Atp. Atteso il campione in carica Bolelli, wild card per il main draw al sedicenne Gianluigi Quinzi
venerdì, 4 Maggio 2012

Mentre il Foro Italico si prepara ad accogliere i big del tennis mondiale, dal 12 al 20 maggio prossimi, e mentre la carica dei pre-qualificati è pronta a sfidarsi, il 9 e 10 maggio, per ottenere un posto nel tabellone delle qualificazioni, il grande tennis è già sbarcato nella capitale con la diciassettesima edizione del Challenger “Roma Garden Open” (€ 30,000+H, terra rossa), seconda tappa capitolina del Challenger Tour dell’Atp, dopo il Rai Open di aprile.

5 top-100 hanno già assicurato la loro presenza sulla terra rossa del Garden, tra i quali il nostro Simone Bolelli (n.98 Atp), che proverà a riconfermarsi campione dopo la vittoria dello scorso anno sull’argentino Schwank. Nel 2010 si era aggiudicato il trofeo l’argentino Federico Delbonis, che aveva battuto in finale il tedesco Florian Mayer.

Nel main draw anche gli azzurri Matteo Viola (n.161) e Simone Vagnozzi (n.209), mentre è assente per forfait il n.82 Paolo Lorenzi. Entreranno nel tabellone principale grazie ad una wild card Thomas Fabbiano, Alberto Brizzi, Marco Cecchinato e il giovanissimo Gianluigi Quinzi, che è già arrivato nella capitale insieme con il suo coach Edoardo Medica. “Ringrazio il Presidente Di Matteo – ha affermato Pierluigi – per l’opportunità che mi ha dato, visto che con il mio ranking non potevo entrare a giocare questo importante e famoso torneo. Spero che andrà bene, ho il livello giusto per competere alla pari con tutti, sono ancora giovane ma darò il massimo per ripagare della fiducia”.

“Parlano tutti molto bene di Quinzi –ha dichiarato Pancho Di Matteo – in special modo Corrado Barazzutti e Sergio Palmieri, il Direttore degli Open d’Italia. E’ tra i primi giocatori under 18 del mondo ed ha i numeri per crescere”.

Ringrazio Pancho Di Matteo –ha detto il coach Edoardo Medica- per aver dato questa opportunità a Gianluigi che qui al Garden giocherà il suo primo Challenger. Vuole ben figurare  ed è contento di essere qui, penso che il suo gioco divertirà tutti. Per la sua altezza è abbastanza veloce, è un giocatore aggressivo e si muove benissimo lo vedrete in campo”.

“A otto anni sono andato da Bollettieri – ha poi raccontato Quinzi – ho ottenuto una borsa di studio. Mi alzavo alle quattro del mattino, tre ore di gioco, poi andavo a scuola e di nuovo nel pomeriggio sui campi. Ora è tutto cambiato: inizio alle nove del mattino e mi alleno ogni giorno sei, sette ore fra tennis ed atletica. La testa conta per il novanta per cento, senza testa non si vince. Subito dopo viene la tattica. Da junior è ammessa qualche pausa di concentrazione, ma ora non più. Tra i professionisti è proprio dura. Dalle sconfitte imparo molto e lavoro subito con il mio coach sugli errori, il giorno dopo. Ho un grande affiatamento ed un bel rapporto con lui e voglio continuare a lavorare”.

La presenza di Quinzi, classe 1996, desterà molta curiosità sui campi del torneo romano, primo Challenger ad avere in tabellone la promessa azzurra. Il giovanissimo tennista marchigiano è la grande speranza del tennis italiano, da molti considerato un nostro portacolori che potrà portarci in alto in un futuro, si spera, non troppo lontano.

Nel main draw, tra gli altri, anche il lussemburghese Gilles Muller (n.62), il lettone Ernests Gulbis (n.84), il portoghese Rui Machado (n.90), lo statunitense Denis Kudla (n.171), il francese Guillaume Rufin (n.154), il belga Authom Maxime (n.178) e il lituano Ricardas Berankis (n.177).

Domani al via le qualificazioni, con, tra gli altri, gli azzurri Daniele Giorgini, Matteo Trevisan, Marco Viola e Riccardo Bellotti.


Nessun Commento per “AL VIA IL ROMA GARDEN OPEN”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • QUALIFICAZIONI AUSTRALIAN OPEN, ITALIANI BENE A METÀ TENNIS – Sono iniziate le qualificazioni del primo Slam stagionale. Nella notte italiana sono scesi in campo undici azzurri: in cinque hanno passato il turno a fronte di sei eliminazioni. […]
  • ROLAND GARROS: 9 AZZURRI A CACCIA DEL MAIN DRAW Obiettivo numero uno, aumentare la presenza degli italiani in campo a Parigi. Con Fognini, Seppi e Volandri già nel tabellone principale, altri nove azzurri tenteranno, nelle […]
  • MELBOURNE: VIOLA FIRMA L’IMPRESA Sotto per 5-0 0-40 contro il serbo Dusan Lajovic il tennista veneto ha rimontato, vincendo 8-6 al terzo dopo aver salvato 7 match-point e raggiungendo il secondo turno delle […]
  • ITALIANI DIMEZZATI. FOGNINI CHIUDE L’ANNO DA N°1 D’ITALIA Tennis - Alla fine del 2012 erano sei gli italiani nella top 100, nel finale di quest'anno sono soltanto tre. Fognini diventa numero uno d'Italia mentre il salto più grande in avanti lo […]
  • GIUSTINO E BRIZZI, TITOLI SFUMATI Finali amare per i due azzurri impegnati nel circuito Future: Lorenzo è stato sconfitto da Souto a Balaguer, Alberto si è arreso a Juska a Sanremo. Ecco il quadro di tutti i tornei nella […]
  • WILD WILD ITALIA Orbetello. Avanzano tre wild card italiane: Di Mauro, Trusendi e Cecchinato approdano agli ottavi del trofeo Stefano Bellaveglia.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.