ROMA, SERENA SPAZZA VIA CIBULKOVA, JANKOVIC FA FUORI NA LI

TENNIS - Agli Internazionali BNL d'Italia l'uragano Serena si abbatte su Dominika Cibulkova, piegata con un perentorio 6-0, 6-1. Jelena Jankovic fa fuori Na Li, testa di serie numero 5. Avanti anche Azarenka e Sharapova
giovedì, 16 Maggio 2013

Tennis – Roma, Internazionali Bnl d’Italia. Che le previsioni non fossero buone, probabilmente – anzi, sicuramente – lo sapeva anche lei; però, da qui ad aspettarsi una roba del genere ce ne passa. Un uragano sulla Supertennis Arena. Possibile? Pare di sì. Perché di questo si è trattato, di un autentico uragano. Magari non si è presentato in forma canonica, come dirompente perturbazione atmosferica, ma – ne siamo abbastanza sicuri – presentava le stesse peculiarità; la medesima intensità, la debordante potenza, la medesima forza distruttrice. L’uragano Serena si è abbattuto sulla povera Dominika Cibulkova, spazzata via in 66 minuti e 22 secondi di gioco, neanche fosse un esile fuscello. Nel primo set va in scena una sorta di esibizione, un affascinante sfoggio di superiorità; Serena è semplice volontà di potenza, Cibulkova debole componente da sopraffare. 7 ace, 15 punti su 18 vinti con la prima di servizio, 12 punti su 14 vinti in risposta e 6-0 inevitabile. Nel secondo parziale Cibulkova riesce a racimolare un game sul 2-0, poi assiste impotente alla lezione di Serena, già in formato Slam. Nei quarti di finale la statunitense affronterà Carla Suarez Navarro, che ha vinto piuttosto agevolmente il derby spagnolo con Lourdes Dominguez Lino per 6-2, 6-3

Avanti anche Jelena Jankovic, che fa fuori Na Li, testa di serie numero 5, e raggiunge i quarti di finale dopo 2 ore e 35 minuti di battaglia. La cinese, finalista qui lo scorso anno, si è arresa al termine di un match schizofrenico, pieno di colpi di scena. Jankovic parte male, subendo il break in apertura, ma si riprende immediatamente, portandosi prima sul 2-2 e poi sul 5-3. Quando è il momento di servire per il set però la serba si perde, va in confusione, spreca 5 set point e consente a Na Li di riaprire i giochi. Il parziale si trascina fino al tie-break, vinto dalla Jankovic per 7 punti a 2. Il secondo set è un saliscendi continuo, un profluvio di emozioni e occasioni mancate. Jankovic strappa il servizio alla cinese nel settimo gioco alla nona palla break utile, va  servire per il match ma si incarta di nuovo, cede il servizio e offre un’opportunità alla sua avversaria, che però non raccoglie l’assist; Na Li perde infatti un altro turno di battuta nell’undicesimo gioco e saluta gli Internazionali. La serba, vincitrice qui nel 2008, attende nei quarti Simona Halep, che oggi ha eliminato la nostra Roberta Vinci.

Vola ai quarti di finale anche Viktoria Azarenka, numero 3 del seeding. La bielorussa ha eliminato Ayumi Morita, costretta al ritiro quando era in svantaggio 1-6, 0-2. Vika, che all’esordio ha passeggiato contro Julia Goerges – battuta 6-0, 6-2 -, finora ha perso la miseria di 3 giochi. Nei quarti affronterà la vincente della sfida Kvitova-Stosur.

Nessun problema per Maria Sharapova, detentrice del titolo. La siberiana, dopo il convincente esordio contro Garbine Muguruza, battuta con un doppio 6-2, fa addirittura meglio con Sloane Stephens, alla quale concede solo 3 giochi. Masha ha servito bene, ottenendo l’81% dei punti dalla prima di servizio, e, nel complesso, si è dimostrata superiore in tutti i fondamentali. Nel primo set Stephens ha perso il servizio 3 volte e ha commesso 14 errori gratuiti, mentre Maria metteva a segno 14 vincenti. Nel secondo parziale la giovane americana viene definitivamente sopraffatta dalla potenza di Maria. La russa vola sul 5-0, poi Stephens riesce ad evitare il bagel prima della chiusura. Nei quarti Sharapova sfiderà Sara Errani.

Prosegue il cammino di Samantha Stosur, che ha eliminato Petra Kvitova in tre set. Per lei ci sarà Azarenka nei quarti.

MAIN DRAW FEMMINILE – TERZO TURNO

J Jankovic b [5] Na Li 7-6(2), 7-5

C Suarez Navarro b [LL] L Dominguez Lino 6-2, 6-3

[1] S Williams b [14] D Cibulkova 6-0, 6-1

[3] V Azarenka b A Morita 6-1, 2-0 (Rit.)

[9] S Stosur b [8] P Kvitova 7-5, 2-6, 6-1

[2] M Sharapova b [16] S Stephens 6-2, 6-1


Nessun Commento per “ROMA, SERENA SPAZZA VIA CIBULKOVA, JANKOVIC FA FUORI NA LI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • UN VENERDÍ DA LEONI TENNIS – Agli Internazionali Bnl d'Italia è tempo di quarti di finale. Djokovic e Nadal sfidano Berdych e Ferrer, solitamente vittime sacrificali. Federer all’esame Janowicz. Tra le donne, […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]
  • SHARAPOVA E AZARENKA SPIETATE, LI E JANKOVIC VINCONO I DERBY TENNIS - Giornata di derby agli Internazionali BNL d'Italia; Na Li fa suo quello cinese contro Zheng, mentre Jankovic vince quello serbo contro Jovanovski. Avanzano Cibulkova, Kirilenko e […]
  • SERENA SUL VELLUTO, FUORI WOZNIACKI E RADWANSKA TENNIS - Nessun problema per Serena agli Internazionali BNL d’Italia: la statunitense vince agevolmente contro Laura Robson. Fuori a sorpresa Agnieszka Radwanska, eliminata dalla Halep. […]
  • MASHA E NA LI AVANZANO, OTTIME PENNETTA E GIORGI TENNIS - Esordio tranquillo per la cinese favorita numero uno che vince il derby con la Zheng. Anche Sharapova ritorna in campo e non lascia scampo a Goerges. Pennetta debutta con una […]
  • LO SPETTACOLO DEGLI OTTAVI DI FINALE TENNIS – Agli Internazionali Bnl d’Italia è tempo di terzo turno. Otto partite maschili e otto femminili, con in campo tutti i migliori tennisti al mondo. Probabilmente domani sarà la […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.