RUBLEV: “DEVO AVERE MAGGIORE PAZIENZA”

Il giovane russo ha imparato ad avere maggiore pazienza e ad accettare i momenti negativi. Questi aspetti gli hanno permesso il salto di qualità

Tennis. La carriera di Andrey Rublev potrebbe aver avuto una svolta lo scorso anno a Cincinnati, quando riuscì nell’impresa di battere Roger Federer in poco più di un’ora.

Il suo 2020 è iniziato nel miglior modo possibile, grazie ad una striscia impressionante di vittorie propiziata dai successi a Doha e Adelaide. Il giovane russo ha raggiunto per la prima volta la seconda settimana di uno Slam agli Australian Open, ma la sua corsa si è interrotta dinnanzi ad Alexander Zverev.

Il talento di Mosca sarà uno dei protagonisti del torneo di Rotterdam in programma questa settimana, dove affronterà Nikoloz Basilashvili al primo turno.

Ero arrabbiato con me stesso – ha spiegato in una recente intervista – ma non come mi era accaduto altre volte in passato. Anche se avevo giocato male, mi era piaciuto essere tornato in pista. Ho apprezzato ciò che avevo in quel momento.

Pensando a fare del mio meglio e a divertirmi, sono riuscito a superare un turno a Wimbledon e da quel momento la stagione ha preso la piega giusta.“

Voglio essere forte mentalmente ogni giorno e imparare ad accettare quando le cose possono non andar bene– ha aggiunto -, soprattutto in quei casi devo ancora imparare a essere positivo per ricominciare subito a fare del mio meglio“.


Nessun Commento per “RUBLEV: "DEVO AVERE MAGGIORE PAZIENZA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.