SANTOPADRE: “NON ME LA SONO SENTITA DI ANDARE CON BERRETTINI”

Vincenzo non se l’è sentita di andare con Matteo Berrettini negli Stati Uniti, dove è in programma lo US Open
domenica, 23 Agosto 2020

Tennis. Matteo Berrettini è partito alla volta degli Stati Uniti per disputare il Masters 1000 di Cincinnati e gli US Open.

Il tennista romano, che l’anno scorso raggiunse la semifinale a Flushing Meadows, non sarà accompagnato da Vincenzo Santopadre, che ha deciso di rimanere in Europa con la sua famiglia.

“Penso che questo tempo libero sia stato un momento molto utile per lui e per noi e abbiamo avuto la possibilità di confrontarci chiamandoci perché stava passando la quarantena negli Stati Uniti [fino alla fine di maggio] e tutti i membri della squadra erano a casa in Europa. 

Ogni settimana facevamo una riunione di squadra su Zoom e abbiamo lavorato molto sulla tattica, insieme a Craig O’Shannessy e con il resto della squadra.

Forse a volte non si ha tempo per lavorare su questo aspetto e quindi abbiamo avuto la possibilità di concentrarci di più su questo” – ha spiegato Vincenzo al sito dell’ATP.

Non ci sarò perché non mi sento a mio agio. Sto invecchiando sempre di più, lo so. Per esserci devi considerare tutto. 

Se risultassi positivo lì, mi sentirei troppo lontano dall’Europa, dalla mia città natale, dalle mie sorelle, da mio figlio, da mia figlia e sento che questo è un momento particolare.

Mi sento più a mio agio, più al sicuro qui. Siamo fortunati perché abbiamo in squadra anche un vice allenatore, Marco Gulisano, e Ramon Punzano, che è il fisioterapista.

Ovviamente avrà Ajla Tomljanovic, la sua ragazza. Sono stato fortunato a poter decidere senza alcuna pressione e Matteo ovviamente ha capito tutto“ – ha aggiunto.


Nessun Commento per “SANTOPADRE: "NON ME LA SONO SENTITA DI ANDARE CON BERRETTINI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.