SARANNO DI NUOVO GLI US OPEN DI SERENA?

TENNIS - lA Williams non molla un game, ma ora ha lo spauracchio Stephens da battere. Avanti con tranquillità Azarenka, Radwanska e Li. Male Errani, ma ci godiamo ben tre azzurre agli ottavi: Pennetta e Giorgi vincono match importanti con Kuznetsova e Wozniacki, mentre la Vinci avanza con autorità

Tennis. New York (USA). Il tabellone femminile dello Us Open orfano di Maria Sharapova sta rispettando i pronostici, almeno per quanto riguarda le Top 5 in corsa per la vittoria finale.

La prima della classe Serena Williams ha perso, come era prevedibile, solo otto giochi nel corso dei primi tre turni. Questa notte però è in programma il derby con l’erede al trono Sloane Stephens. Terzo incontro in questo 2013 tra il presente ed il futuro del tennis femminile a stelle e strisce, remake dei quarti di finale di Melbourne. Qui si misurerà la vera attitudine alla vittoria finale dell’attuale campionessa in carica che ai quarti potrà eventualmente trovarsi di fronte Angelique Kerber. La teutonica nei primi turni solitamente non sbaglia – ha vinto un incontro bello e complicato con il virgulto Eugenie Bouchard. La favorita numero due Victoria Azarenka ha vinto facile i primi due scontri, ma ha sofferto il terzo con Alize Cornet tanto da dover cedere il primo set al tie break. La prossima avversaria è Ana Ivanovic che non vince un confronto diretto con la bielorussa dal 2010 a Cincinnati. In caso di vittoria ad attenderla c’è una delle due outsider Alison Riske o Daniela Hantuchova che si contenderanno un posto nei quarti.

Agnieszka Radwanska ha fatto scorpacciata di colleghe spagnole nei primi due turni (nell’ordina Silvia Soler-Espinosa e Maria Teresa Torro-Flor) per poi dedicarsi alle russe. Anastasia Pavlyuchenkova è già storia, mentre agli ottavi attende Ekaterina Makarova che nel turno precedente ha battuto la finalista dell’ultimo Wimbledon Sabine Lisicki. Nell’orbita quarti di finale della polacca c’è Na Li che nel turno precedente ha stordito il virgulto britannico Laura Robson. Teste di serie che non hanno superato la settimana: Kirsten Flipkens, recente semifinalista a Wimbledon, è stata fermata al primo turno da Venus Williams ancora in grado di giocare qualche brutto tiro; la campionessa del 2011 Samantha Stosur ha subito la feroce rimonta di un’altra giovane interessante statunitense Victoria Duval. Drammatiche le sconfitte di Sara Errani al secondo turno, di cui parleremo più in basso, e di Petra Kvitova che al terzo turno ha subito un brutto 6-3 6-0 per mano di Alison Riske. Fuori al terzo anche Caroline Wozniacki che ha subito una trascinante rimonta per mano della nostra Camila Giorgi.

Proprio la Giorgi ci introduce al capitolo italiane. Anche a New York le ragazze danno la paga ai maschietti sul lato del rendimento, sebbene questi ultimi abbiano pagato anche un sorteggio poco amichevole. Ma dicevamo. Si è cominciato con la sonora, quanto attesa, sconfitta all’esordio di Francesca Schiavone per mano del tritatutto Serena Williams e si è proseguito con la sorprendente eliminazione della numero uno italiana Sara Errani al secondo round, ennesima conferma che Sarita comincia a patire un po’ troppo la pressione derivante dalle eccessive responsabilità dell’essere Top 5. La consolazione è che a battere la numero 5 del mondo è stata una Flavia Pennetta in grande, grandissimo spolvero che si è poi confermata nel turno successivo battendo anche Svetlana Kuznetsova in due set. Se la passa decisamente meglio l’altra cichi Roberta Vinci autrice di una bella vittoria su Lucie Safarova al secondo turno. La tarantina ha poi portato a casa il derby con Karin Knapp, vincitrice su Elena Vesnina in due set e che meritava davvero qualcosa in più da questo Us Open. Lo sciagurato sorteggio metterà ora di fronte la Vinci e Camila Giorgi per un posto nei quarti di finale. La giovane maceratese ha già messo in tasca un successo con una Top 10 rendendosi autrice di una vittoria capolavoro su Caroline Wozniacki, finalista qui a New York nel 2009. Ora il derby con la tarantina diventa apertissimo, sebbene la doppista parta comunque con il favore dei pronostici. Chi vince trova la vincente del match tra Simona Halep e Flavia Pennetta. Per la brindisina, davvero la prova del nove contro la tennista più in forma del momento. Mal che vada avremo un’azzurra ai quarti, nella più rosea delle previsioni ce l’avremo in semi, obiettivo assolutamente a portata di mano.


Nessun Commento per “SARANNO DI NUOVO GLI US OPEN DI SERENA?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]
  • AO 2014: POSSIBILE ERRANI-VINCI AGLI OTTAVI TENNIS – Sorteggiato il tabellone femminile degli Australian Open 2014. Testa di serie n°1 Serena Williams che campeggia nella parte superiore del tabellone, opposta alla n°2 Victoria […]
  • ‘SARITA’ CHIUDE L’ANNO CON IL BEST RANKING L’azzurra termina la sua stratosferica stagione centrando il miglior piazzamento di un'italiana a fine anno, con il sesto posto. Nella top ten perde due posizioni Petra Kvitova, mentre al […]
  • WTA MIAMI, PER SARITA C’È DI NUOVO SHARAPOVA TENNIS - Il main draw femminile di Key Biscayne vede il ritorno in campo di Serena Williams e Na Li impegnate nello stesso quarto di tabellone. Masha ancora dalla parte di Errani, Vinci […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.