SARA ERRANI: “HO DATO TUTTO”

Ai Wta Championships il tema del giorno era non stancarsi. Ci è riuscita la Sharapova contro la Stosur, mentre è andata male alla Radwanska con Sara Errani che, vittoriosa seppur sconfitta, ha dichiarato: “Ero morta a partire dal secondo set, ma ho continuato a combattere”
sabato, 27 Ottobre 2012

Tennis – Istanbul. Maria Sharapova ha chiuso il più in fretta possibile l’ultimo match del suo girone con l’obiettivo non stancarsi troppo, dopo la maratona di 3 ore con la Radwanska, in vista delle semifinali dei Wta Championships. A fare le spese della strategia “fast and furious” di Masha è stata Samantha Stosur, che è stata umiliata, impacchettata e rispedita a casa con un perentorio 6-0, 6-3.

Aggressiva come se stesse giocando la finale, la Sharapova impiega solo 21 minuti per chiudere il primo set a 6-0. Nel secondo Samantha Stosur, piovuta dal cielo in qualità di sostituta e fisicamente impreparata ad una simile tenzone, arranca ma riesce ad arrivare sul 3 pari. Maria Sharapova guarda l’orologio sul tabellone e sembra dirsi: “si sta facendo tardi”. Quindi accelera di nuovo e mette fine all’agonia dell’australiana.

Al termine della partita la Sharapova svela il perché delle sua furia: “Dopo la partita molto lunga con la Radwanska, oggi ho deciso di essere molto aggressiva e di non spendere tanto tempo, come ho fatto l’altro giorno. Prima di iniziare il match, ovviamente, sapevo già di essere in semifinale, ma non volevo perdere”.

“Ho voluto fare le per bene, giocando al massimo. Sam ama creare un sacco di palle arrotate e se le si concede il tempo per farlo è molto brava nell’ottenere colpi efficaci, come è accaduto spesso e volentieri nel passato. Per questo motivo ho sempre cercato di non lasciarle il tempo per preparare i colpi”.

La partita non prometteva bene in fatto di agonismo, Maria Sharapova era già qualificata per le semifinali, mentre Samantha Stosur aveva già la valigia pronta in albergo. Nonostante questo Masha ha tenuto a precisare con chiarezza che la sua mentalità è sempre volta al combattimento.

Non sono un pupazzo, abbiamo giocato di fronte a migliaia di persone – afferma aggressivamente la Sharapova – Ci sono cose che con cui puoi giocare, ma io non voglio solo giocare a tennis; io gioco per vincere”.

Vincere per vincere. “Ho voluto provare a replicare nella mia mente una partita importante. Non voglio mai scendere in campo in un torneo competitivo senza dare il massimo. Se mi fossi comportata così nel passato non sarei mai arrivata da nessuna parte”.

Per una Sharapova che aggredisce l’avversaria per non stancarsi, c’è una Radwanska che proprio non riesce a riposarsi in campo dopo la maratona del giorno precedente proprio contro Masha.

La colpa, il merito ai nostri occhi, è della formichina atomica Sara Errani che la ha costretta ad una nuova maratona: “Dopo la mia ultima partita non ero molto fresca, anzi ero proprio stanca. Così sono scesa in campo con la  paura di ciò che sarebbe potuto accadere nel match con la Errani. Non so come abbia fatto a resistere così a lungo oggi, soprattutto dopo quasi tre ore e mezza di gioco, ma sono così felice”.

Agnieszka Radwanska ha un solo obiettivo in testa, recuperare le forze: “Ora cercherò di fare un sacco di trattamenti per rimanere in un unico pezzo!”.  Anche Sara Errani ha accusato la stanchezza durante il match: “Ero morta a partire dal secondo set, ma ho cercato di continuare a combattere. Nel tennis si deve combattere e io ho provato a giocare punto per punto, anche se ero veramente stanca, ma non mi è importato. Ho solo pensato a combattere e a nient’altro. Ma questo è il tennis, si vince o si perde e questo è tutto.”

Sara Errani ha perso, ma non esce sconfitta dalla sua partecipazione ai Wta Championships, E poi ora inzia il torneo di doppio cove sarà in coppia con Roberta Vinci e la musica sarà sicuramente ben altra. Un bel problema lo ha invece chi resta, ovvero Agnieszka Radwanska, che si trova davanti un vero colosso per fascia muscolare e resistenza mentale: Serena Williams.

“Ovviamente Serena Williams è una grande campionessa e mi consola pensare che in questo tipo di partite non ho nulla da perdere, quindi mi basta andare in campo e divertirmi – afferma la Radwanska, senza però crederci troppo – Ho avuto giocato moltissimo negli ultimi giorni ed è davvero difficile giocare ad alti livelli tutti i giorni. Farò del mio meglio, ma staremo a vedere come andrà a finire”.

Stando alle mere statistiche il finale sembrerebbe, però, già scritto poiché Serena Williams ha battuto Agnieszka Radwanska in tutti e tre i loro precedenti incontri, l’ultimo dei quali è finito al terzo set ed è durato due ore e due minuti.

La Radwanska non si fa pregare per raccontare di questo incontro, poiché si tratta della finale di Wimbledon 2012: “Beh di sicuro quando stavo andando sul Centre Court è stata una sensazione diversa rispetto alla solita finale. E’ stato incredibile, è un sogno che si avvera quando si va sul Centre Court l’ultimo giorno di uno Slam E’ stata un grande esperienza, quindi di sicuro mi ricorderò di quel momento per molto tempo” anche se è finita male aggiungiamo noi, ma questo particolare Agnieszka sembra proprio esserselo dimenticato.


Nessun Commento per “SARA ERRANI: "HO DATO TUTTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • SARA ERRANI: STO VIVENDO UN SOGNO La formichina atomica è alle stelle. Sara Errani batte la Stosur e sogna la semifinale. Intanto Victoria Azarenka, affondata da Serena Williams, sbuffa nervosa: Sarò triste per un po' dopo […]
  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL TABELLONE FEMMINILE È stato estratto il main draw femminile della 101esima edizione dello Slam australiano. Serena Williams è stata sorteggiata nella parte di tabellone presidiata da Victoria Azarenka. […]
  • ‘SARITA’ CHIUDE L’ANNO CON IL BEST RANKING L’azzurra termina la sua stratosferica stagione centrando il miglior piazzamento di un'italiana a fine anno, con il sesto posto. Nella top ten perde due posizioni Petra Kvitova, mentre al […]
  • KVITOVA: SPERO CHE SAM VINCA PER ME “Io non mi sono mai ritirata da un torneo, questa è la prima volta per me e sono molto delusa”. Petra Kvitova deve abbandonare i Wta Championships 2012, a sostituirla è arrivata Samantha Stosur
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.