SCHIAVONE FUORI. VINCONO LA MLADENOVIC E L’ARBITRO

Una splendida Francesca Schiavone cede al terzo set contro la francese Mladenovic e lascia Istanbul senza approdo alle semi. Tanta rabbia per una decisione assurda del giudice di sedia che ha di fatto condizionato il match.
venerdì, 18 Luglio 2014

Niente semifinale per Francesca Schiavone sul cemento (montepremi 250mila dollari) del torneo Wta di Istanbul, dove ora Roberta Vinci proverà a portare almeno un’italiana al penultimo atto.

Sconfitta si, ma c’è tanta tanta rabbia per la nostra Roberta Schiavone, che s’è vista prima assegnare e poi togliere un punto sul 5-5 al terzo set che valeva il 6-5. La 34enne milanese è partita fortissimo portandosi subito sul 4-0 contro la 21enne francese Kristina Mladenovic, numero 102 Wta, finendo in scioltezza 6-3 il primo set. L’azzurra si è però complicata la vita nel secondo cedendo 6-3. Da applausi la reazione al break (0-2) della Mladenovic nel terzo set: l’azzurra strappava il gioco per il 2-2 con un lungo linea di rovescio da urlo e gioco a zero per il 3-2 Schiavone. Poi è stata bataglia: la tennista italiana ha regalato un break, ha sofferto terribilmente le bordate della rivale, ma sul 5-4 servizio Mladenovic ha annullato due match ball, s’è fatta annullare una prima palla break e poi ha strappato il servizio per il 5-5. Lì, dopo aver recuperato da 0-40, l’azzurra s’era portata in vantaggio, ma un dritto della francese uscito veniva chiamato fuori (era 6-5) dal giudice di linea e poi corretto in “in” dal giudice di sedia: l’azzurra ha perso la testa e da lì è stata la fine: 7-5 La Mladenovic in semifinale affronterà la vincente della sfida fra la danese Caroline Wozniacki, numero 15 Wta e prima testa di serie, e la ceca Karolina Pliskova. Si sa già invece chi potrebbe affrontare la Vinci se batterà ai quarti la giapponese Kurumi Nara: è la croata Ana Konjuh, che ha battuto la testa di serie numero 4, l’ucraina Elina Svitolina, 6-4 1-6 6-1.

Nessun Commento per “SCHIAVONE FUORI. VINCONO LA MLADENOVIC E L'ARBITRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.