SCHWARTZMAN: “NOI SUDAMERICANI SIAMO STATI SVANTAGGIATI”

Il tennista argentino ha spiegato come i sudamericani siano stati i più svantaggiati dalle restrizioni imposte dal Coronavirus
mercoledì, 25 Novembre 2020

Tennis. La stagione di Diego Schwartzman può definirsi eccellente, considerando che l’argentino è riuscito anche a qualificarsi per le Nitto ATP Finals per la prima volta nella sua carriera.

‘El Peque’ ha rimediato tre sconfitte in altrettanti match a Londra, ma questo nulla toglie al suo fantastico 2020.

“In questo periodo così difficile per il mondo, io, sportivamente parlando, ho trascorso settimane fantastiche.

Ho superato gli obiettivi che mi ero prefissato da diversi anni”, ha affermato con orgoglio. “Sono migliorato da molti punti di vista. È stato un anno fantastico sotto ogni aspetto”.

“Sono state tre partite difficili. Ovviamente il gruppo non mi ha aiutato, perché c’erano tre giocatori che giocano molto bene su questa superficie (Djokovic, Medvedev e Zverev ndr).

Sono stato sopraffatto. Mi dà un po’ di rabbia andarmene così. Spero di trovare un modo per qualificarmi di nuovo e andare meglio”. 

“Sono stati 4 mesi di solo campi da tennis e hotel. Al chiuso non vedevo nemmeno il sole. Erano tosti. 

Anche per questo quello che ho ottenuto mi rende molto felice. Non so come ho fatto. Il mio team mi ha aiutato molto. Non vedo l’ora di tornare indietro e rilassarmi”, ha raccontato.

“Noi tennisti sudamericani abbiamo sempre un enorme svantaggio rispetto europei e in più in questo periodo di coronavirus.

Il resto dei concorrenti qui ha visto la sua famiglia non meno di sette volte”, ha puntualizzato. 



Nessun Commento per “SCHWARTZMAN: "NOI SUDAMERICANI SIAMO STATI SVANTAGGIATI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.