SCHWARTZMAN: “NON SALUTO PIÙ DANIIL MEDVEDEV”

In una recente intervista, l’argentino ha ammesso di non salutare più Daniil Medvedev dopo lo screzio all’ATP Cup
venerdì, 23 Ottobre 2020

Tennis. Diego Schwartzman è stato uno dei grandi protagonisti del circuito al rientro dopo la lunghissima sospensione.

Grazie alle semifinali raggiunte a Roma e al Roland Garros, l ‘argentino ha fatto il suo ingresso in Top 10 per la prima volta nella sua carriera.

In un’intervista nel podcast di ESPN, il tennista di Buenos Aires è tornato a parlare dello screzio con Daniil Medvedev avvenuto nella prima edizione dell’ATP Cup.

“Non saluto più Medvedev” ha detto El Peque“Avevo un buon rapporto con lui. So che ci sono momenti nel match dove puoi scaldarti e poi chiedi scusa. Ma se lui si comporta così… Non mi alleno più con lui e non lo saluto. 

Vi spiego: faccio il break sul 3-5 e festeggio guardando la mia panchina. Sul 4-5 0-30 faccio doppio fallo e lui festeggia sul doppio fallo. 

L’ho guardato e ho pensato ‘che strano’. Servo sullo 0-40, perdo il punto, lui vince il set per 6-4, guardandomi e guardando il mio angolo argentino.

Allora ho detto ‘questo è un deficiente’. Ho iniziato a dirgli in faccia che era uno sciocco. L’ho insultato e lui mi ha guardato giustificandosi con l’accaduto.

Nel calcio è come se qualcuno segnasse un gol ed esultasse sotto la tua curva. Dopo il capitano russo, Safin, mi ha chiesto scusa e mi ha detto ‘è mezzo matto, non capisco perché l’abbia fatto‘”.

Schwartzman ha rivolto alcuni elogi a Roger Federer, ancora alle prese con la riabilitazione dopo il duplice intervento al ginocchio destro.

“Tratto Roger come se fosse il mio migliore amico” ha detto durante l’intervista. “Il suo team ha uno sponsor di pasta (Barilla, ndr), perciò gli chiedo sempre quando mi vuole cucinare un piatto di pasta.

Ci sentiamo costantemente. Lui d’altro canto mi prende in giro per il modo in cui pronuncio il suo nome (Rojer, ndr)“.


Nessun Commento per “SCHWARTZMAN: "NON SALUTO PIÙ DANIIL MEDVEDEV"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.