SCHWARTZMAN: “SO CHE POSSO BATTERE NADAL, MA A PARIGI È DIVERSO”

Nonostante la vittoria su Nadal agli Internazionali d’Italia, l’argentino è consapevole che a Parigi sarà tutto diverso
venerdì, 9 Ottobre 2020

Tennis. Indipendentemente dall’esito della semifinale odierna contro Rafael Nadal, il Roland Garros 2020 sarà comunque un successo per Diego Schwartzman. L’argentino ha eliminato il numero 3 del mondo Dominic Thiem dopo una maratona di oltre cinque ore l’altro ieri.

‘El Peque’ si è già tolto lo sfizio di battere Nadal agli Internazionali BNL d’Italia qualche settimana fa, ma è consapevole che qui a Parigi la situazione sarà radicalmente diversa. Il maiorchino si è imposto in quattro set nel loro precedente al Roland Garros datato 2018.

Il precedente di Roma non è che mi dia poi tanta fiducia – ha scherzato l’argentino – perché il bilancio complessivo rimane comunque 9-1 a suo favore. Ma certo, adesso che ci sono riuscito, so che posso batterlo”. 

Con due giorni di riposo non avrò problemi ad arrivare fresco alla semifinale – ha spiegato l’argentino dopo la vittoria contro Thiem – ma in questi tornei è importante chiudere le partite in tre set, quando si può

Perché poi arriva il momento della battaglia e non la affronti se non hai il carburante pieno”.

Sapermi adattare è il mio piano di gioco – ha spiegato –, negli scambi con Domi è stato necessario entrare più volte nel campo perché era la tattica giusta contro il suo slice, che ha utilizzato tante volte

Saper scegliere il momento in cui attaccare e quello in cui puntare sul gioco da fondocampo è la chiave per far bene sulla terra”.


Nessun Commento per “SCHWARTZMAN: "SO CHE POSSO BATTERE NADAL, MA A PARIGI È DIVERSO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.