SCOMMESSE, ASSOLTI BRACCIALI E STARACE

Assolti i due tennisti italiani nell'ambito dell'inchiesta scommesse

Tennis. Daniele Bracciali e Potito Starace sono stati assolti dalle accuse legate alle scommesse nel mondo del calcio, assieme all’ex Ds del Perugia Roberto Goretti. Un ramo che sarebbe, secondo gli inquirenti, poi sfociato nel mondo del tennis, ipotesi smentita dalla recente sentenza.

Niente frode sportiva, dunque, secondo la Procura di Cremona. Potito era già stato assolto dalla giustizia sportiva, mentre Bracciali aveva pagato oltre che con un anno di squalifica, al pagamento di un’ammenda pari a 20 mila euro per esser venuto meno ai valori di consigliere.

Le puntate si riferivano ad un periodo intercorso fra 2007 e 2011, Goretti e l’amico Bruni avrebbero coinvolto Bracciali a cui furono offerti 50 mila euro per combinare i match. All’infortunio occorso a Bracciali Bruni e Goretti gli consigliarono di rivolgersi a qualche collega. Così sarebbe entrato in scena Starace, partner di doppio di Bracciali. Secondo gli inquirenti, il campano avrebbe intascato circa 300 mila euro da un’altra organizzazione al fine di perdere la finale di Casablanca a cospetto dello spagnolo Andujar nel 2011, mentre per “risarcire” Bruni e compagni ne avrebbe intascati 50 mila affinché perdesse a Barcellona.


Nessun Commento per “SCOMMESSE, ASSOLTI BRACCIALI E STARACE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.