SE GENIE CAMBIA TUTTO…

Reduce da una stagione straordinaria, la bella Bouchard rivede tutto in attesa del 2015. Anche coach (salutato a novembre) e management (alle spalle la potentissima Jill Smoller)
sabato, 13 Dicembre 2014

TENNIS – Miglior tennista canadese 2014. Non che la concorrenza fosse così agguerrita da quelle parti, tra le fanciulle della Racchetta. La seconda giocatrice del Paese in singolare è Aleksandra Wozniak, numero 131 del mondo… Scherzi a parte, Eugenie Bouchard è stella di prima grandezza. E non soltanto per la strage di cuori che lascia ovunque si rechi per mostrare il suo tennis caparbio e concreto, ma anche per quel settimo posto nel ranking planetario con cui ha chiuso il 2014. Piazzamento che la dice lunga su quanto abbia raccolto nell’ultima stagione. Finale a Wimbledon (nessun altro canadese era riuscito a raggiungere un simile traguardo), semifinale agli Australian Open e al Roland Garros, unica macchia il quarto turno agli US Open. In tutto fanno 3100 punti negli slam, che fanno di lei la miglior interprete nei tornei più importanti del mondo. Peccato l’epilogo, con quelle Finals di Singapore dove ha rimediato un ideale “cucchiaio di legno”. Nel maggio scorso a Norimberga, comunque, si è tolta la soddisfazione di vincere il primo torneo in carriera: 6-2, 4-6, 6-3 in finale su Karolina Pliskova. E ora?

Ora Genie ha cambiato tutto. A iniziare dal coach. A fine novembre ha salutato Nick Saviano, colui che le era stato vicino sin da quando la bella canadesina aveva appena dodici anni. Otto anni fa… Raggiunto l’apice, è arrivata anche la svolta. Dopo la gioia del 2012 (la vittoria tra gli junior a Wimbledon), la sorpresa del 2013 (il successo su Ana Ivanovic e la chiusura al numero 32) e l’esplosivo 2014. Oggi la Bouchard guarda con maggior fiducia il futuro, mentre Nick Saviano è stato visto impartire direttive a Sloane Stephens. E le novità, per la bella canadese, non finiscono qui.

E’ notizia di ieri la firma dell’accordo con l’agenzia WME – IMG sul fronte marketing e management. Sarà rappresentata da Jill Smoller, storica agente di Serena Williams. Tra i clienti della bionda Jill, sportivi del calibro di Pete Sampras, Dennis Rodman, Kevin Garnett e Allyson Felix. “E’ nelle migliori condizioni per garantirmi più facilmente i miei traguardi negli affari e massimizzare il valore del mio brand”, dice in “marketinghese” la bella Genie. La quale rientrerà anche nei piani della IMG Models, “per ampliare la presenza della giocatrice nel mondo del fashion”, commentano i pezzi grossi dell’agenzia. Fino a ieri, la Bouchard era legata alla francese Lagardere Unlimited. Alla scadenza del contratto, la potente WME – IMG si è fatta avanti.

Per ora, Eugenie si gode le meritate vacanze e twitta il video di una partitella di basket dove realizza un bel canestro. A margine, tra i commenti, un “gentleman” tra i suoi contatti esprime un apprezzamento per nulla elegante sul “lato b”. Ahia, cominciamo male…


Nessun Commento per “SE GENIE CAMBIA TUTTO...”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.