SEMIFINALI COPPA DAVIS, IN FRANCIA APRE POUILLE-LAJOVIC

In Belgio invece scende in campo subito David Goffin contro John Millman, mentre è in programma domenica l'attesa sfida con Nick Kyrgios
giovedì, 14 Settembre 2017

TENNIS – Con il sorteggio ufficiale effettuato nella tarda mattinata di oggi nelle due sedi di Bruxelles e Lille, hanno preso ufficialmente il via le semifinali dell’edizione 2017 della Coppa Davis. Dalle sfide Francia-Serbia e Belgio-Australia quindi usciranno le due finaliste che nel prossimo mese di novembre si contenderanno la prestigiosa insalatiera d’argento.

FRANCIA-SERBIA

Sulla terra rossa indoor dello stadio “Pierre Mauroy” di Lille, a giocare il primo singolare venerdì 15 settembre saranno Lucas Pouille e Dusan Lajovic. Il bilancio è in parità (una vittoria a testa) ma il successo del serbo risale agli Australian Open del 2014 e in questo momento il francese (numero 22 del ranking Atp) parte nettamente da favorito contro il numero 80 del mondo, cosa che farà anche Jo-Wilfried Tsonga nella seconda sfida di giornata che lo vedrà opposto al giovane Laslo Djere, attualmente numero 95 del mondo all’esordio in una competizione importante come la Coppa Davis. La Serbia quindi punterà molto sul doppio, con il capitano-giocatore Nenad Zijmonic che scenderà in campo insieme a Filip Krajnovic nell’incontro in programma sabato 16 settembre, ma dall’altra parte della rete ci sarà comunque una coppia solida e affiata come quella composta da Pierre-Hugues Herbert e Nicolas Mahut, decisi a continuare a dare il proprio importante contributo alla causa francese. I transalpini quindi hanno tutte le carte in regola per chiudere i conti sul 3-0 già al termine della seconda giornata, ma in Coppa Davis non si può dare mai nulla per scontato e si vedrà se i singolari in programma per la giornata di domenica 17 settembre tra Tsonga e Lajovic (un solo precedente vinto nettamente dal transalpino quest’anno al secondo turno degli Australian Open) e tra Pouille e Djere avranno un senso.

BELGIO-AUSTRALIA

Spostandoci invece a Bruxelles, sulla terra rossa indoor del “Palais 12” ad aprire le danze nel primo singolare di venerdì 15 settembre saranno David Goffin e John Millman (i due non si sono mai incontrati in carriera ma è chiaro il belga, dall’alto della sua posizione numero 12 nel ranking Atp, parte favorito nei confronti del numero 185 del mondo australiano) mentre a seguire toccherà a Nick Kyrgios e Steve Darcis (anche in questo caso si tratta del primo incontro tra i due), e se è ipotizzabile una situazione di parità dopo la prima giornata di singolari tenendo presente che Goffin e Kyrgios dovrebbero far valere le loro maggiori qualità, ecco che ad assumere una valenza fondamentale sarà il doppio in programma sabato 16 settembre. Il capitano del Belgio Johan Van Herck per il momento ha scelto Ruben Bemelmans e Arhtur De Greef per affrontare la coppia australiana formata dal numero due del mondo della specialità John Peers e Jordan Thompson, ma potrebbe cambiare le carte in tavola in base all’esito dei singolari, e nell’ultima giornata di domenica 17 settembre andrà poi in scena il match più atteso tra i due numeri uno dei propri Paesi David Goffin e Nick Kyrgios: l’australiano ha vinto tutti i tre precedenti, ma Goffin punta tutto sul calore del pubblico e sul fatto che si giocherà sulla terra rossa, una superficie sulla quale potrà contenere meglio la potenza dei colpi del suo avversario rispetto ai tre ko rimediati sul cemento di Tokyo (2016), Miami (2017) e Cincinnati (2017). A chiudere il programma poi sarà l’ultimo singolare tra Arthur De Greef e John Millman, e ci sarà da vedere se conterà ancora qualcosa in funzione della qualificazione alla finalissima.

(Nella foto la squadra francese al completo – profilo Twitter ufficiale di Yannick Noah)


Nessun Commento per “SEMIFINALI COPPA DAVIS, IN FRANCIA APRE POUILLE-LAJOVIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.