SEPPI: “CONDIZIONI AL LIMITE, PER UN’ORA NON SI DOVEVA GIOCARE”

Il veterano altoatesino sostiene che le condizioni siano davvero al limite a Parigi, dove si sta disputando il Roland Garros
lunedì, 28 Settembre 2020

Tennis. Non è stato un buon esordio per Andreas Seppi al Roland Garros, visto che l’altoatesino ha ceduto in quattro set a Sebastian Korda senza mai dare l’impressione di poter rovesciare l’inerzia del match.

Secondo me la prima ora non si doveva giocare perché le condizioni erano pietose: faceva un freddo cane e ha piovuto tutto il tempo. La seconda ora già andava molto meglio. Per essere un torneo del genere, è un po’ scandaloso.

Sono arrivato venerdì da Forlì, dove c’erano 30 gradi e un’umidità pazzesca, e qui ho trovato 10 gradi, pioggia e vento: in più ho esordito subito di domenica, insomma non era la migliore preparazione. 

In generale, queste condizioni non sono favorevoli per il mio gioco. Mi sembrava di essere tornato under 12” – ha scherzato Andreas – “quando cercavo di tirare solo piano e tenerla in campo per fare il punto“.

Andreas dovrà giocare altri tornei nel 2020 per garantirsi un posto in Australia: “In America ho giocato un buon tennis, per essere stato fermo cinque mesi. 

Su questa superficie sento che faccio molta fatica, soprattutto di fiato, e questo non aiuta.

Sinceramente se fossi 80 del mondo e sicuro di entrare in Australia non giocherei più quest’anno, ma visto che sono 98 e dietro di me stan giocando tutti come dei treni…

Giocare così è faticoso, se poi tutte le settimane devo rifare il test, rimanere in camera nell’attesa. 

Insomma, se riuscissi a giocare un torneo decente mi leverei dalle scatole e tornerei in Colorado“.


Nessun Commento per “SEPPI: "CONDIZIONI AL LIMITE, PER UN'ORA NON SI DOVEVA GIOCARE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.