SEPPI CONQUISTA GLI OTTAVI

Tennis - A Wimbledon il nostro Andeas Seppi batte Kei Nishikori in cinque set ed accede per la prima volta in carriera agli ottavi di finale del torneo. La cronaca del match.
sabato, 29 Giugno 2013

Wimbledon (Londra) – In questo strano torneo, fortemente condizionato da uscite importanti e soprattutto da infortuni e ritiri, anche Andreas Seppi ha potuto giovare di un avversario che ha alzato bandiera bianca prematuramente. Non solo: Llodra si è ritirato dopo appena un set ed il fatto di avere le gambe meno stanche di Nishikori potrebbe essere un vantaggio per il nostro altoatesino. A favore di Nishikori gioca, ovviamente, la classifica. Il giapponese è infatti a ridosso della top ten e i due soli precedenti con Seppi sono entrambi a suo favore.

Andreas parte male, facendosi strappare subito il servizio, rimanendo molto falloso anche nel gioco successivo. In particolar modo sembra soffrire la profondità di Nishikori e tende a sbagliare troppo col rovescio. L’altoatesino ha anche delle difficoltà al servizio, con una percentuale di prime inferiore al 50%, faticando non poco per tenere la battuta. Sul 3-2 il giapponese manda lungo un dritto offrendo la prima palla break. Nel punto successivo, sulla seconda di servizio, una palla dubbia concede a Nishikori di annullare la palla break. Purtroppo per Andreas il Court 14 non è coperto da hawk-eye e non può chiedere la verifica. Niente da fare per Seppi, mentre Kei si porta sul 4-2. Il set va via rapido e la sensazione che Andreas, con una maggiore concentrazione, potrebbe giocarsela alla pari è forte. L’altoatesino, tuttavia, non riesce a far salire il livello del suo gioco e consegna il set al suo avversario sul proprio turno di servizio. E’ 6-3 con un Nishikori che dopotutto non ha brillato, sembrando più che altro un bravo studente che si limita a fare il compitino. Solo 4 i vincenti per Seppi, a fronte di un bassissimo 56% al servizio.

All’inizio della seconda partita la musica sembra cambiare. Seppi si porta sullo 0-40 e, dopo aver concesso un quindici a Nishikori, gli strappa subito il servizio. Grandi sono le difficoltà a consolidare il break: Andreas concede due palle break ma recupera bene e inizia a far correre di più il giapponese. Qualche errore e sofferenza di troppo (soprattutto una brutta palla corta finita a rete) ma alla fine arriva il 2-0. E’ un altro Seppi che finalmente prende il comando del gioco e si porta sul 40-0 sul servizio di Nishikori e dopo un ottimo approccio a rete chiude il game con una volée di rovescio. Doppio break e 3-0. Il nipponico ritrova un po’ della concentrazione persa ma sembra ormai dare il set per perso: vince due game e l’altoatesino si ritrova sul 5-2 a servire per il set con tre palle break da recuperare. Un breve passaggio a vuoto al servizio ma il secondo set è chiuso meritatamente 6-2. Statistiche completamente diverse per Andreas in questo set, in particolar modo per quanto riguarda i vincenti che diventano 14.

Seppi inizia a diventare avversario durissimo per Nishikori, che si trova subito costretto ad annullare una palla break. Il match si fa davvero equilibrato e cominciamo a vedere anche dei punti molto belli. Il giapponese riesce a mettere sufficiente pressione a Seppi da spingerlo all’errore, riuscendo così a tenere il servizio. Andreas però combina un disastro nel game successivo: perde malamente il servizio a zero con un paio di errori piuttosto gravi, frutto di improvviso calo di concentrazione. In modo inaspettato, forse anche da lui stesso, Nishikori si ritrova 2-0 e iniettato di fiducia. L’altoatesino sembra al momento scomparso dal campo: perde anche questo gioco a zero, concedendo poi al giapponese una striscia di 9 punti consecutivi. Kei è tornato sicuro come all’inizio del match e, solidissimo da fondo campo, porta il set rapidamente sul 4-1. Entrambi i contendenti tengono la propria battuta e sul 5-2 il nostro giocatore si ritrova a servire per restare nel set in modo da poter tentare di girare il set sul 5-3. L’italiano annulla un set point al suo avversario per poi andare in controbreak da grande combattente. Servizio Seppi che pareggia il conto 5-5 tornando a sfoggiare un ottimo tennis. Nishikori però non è da meno, si porta in vantaggio e viene raggiunto da Seppi che porta la partita al tie-break. Si inizia con Nishikori che perde il servizio sullo scambio più lungo del match, restituito al punto successivo con un errore di Andreas su un back di rovescio buttato a rete, che si ripete subito dopo: ora è il giapponese ad essere avanti di un mini-break, che restituisce prontamente. Nishikori prende qualche rischio in più e coraggiosamente va al cambio di campo sul 4-2. Seppi recupera lo svantaggio e serve sul 5-4 ma un errore di dritto concede due set point all’avversario che ne approfitta immediatamente aggiudicandosi il terzo set.

Fatta eccezione per qualche punto-chiave, la partita non verrà ricordata per la sua bellezza. All’inizio del quarto set entrambi i giocatori tornano ad essere molto fallosi e lo spettacolo certo non ne giova. E’ un inizio set dove il servizio diventa protagonista: sul 2-1 Seppi, proprio grazie alla battuta, Nishikori riesce apparentemente a rimettere in piedi una situazione difficile da 0-30 ma concede una palla break della quale il suo avversario approfitta senza indugio. 3-1 per l’altoatesino che sul suo servizio consolida 4-1. Come accaduto nel secondo set, c’è un momento di black-out per il giapponese che concede tre palle break ad Andreas il quale, dopo un bellissimo gioco a rete, si porta sul 5-1 e chiude il set al servizio in soli 27 minuti.

Il set decisivo inizia con l’intervento del fisioterapista su Kei Nishikori che sembra avere problemi alla schiena ma al ritorno in campo il gioco diventa molto equilibrato e il giapponese ritrova la lucidità persa al quarto set. Si prosegue senza break e sorprese fino al 3-3, game in cui Nishikori concede la prima palla break del set, subito conquistata da Andreas con un profondo rovescio. E’ un momento-chiave del match: Seppi consolida il break portandosi sul 5-3 con il giapponese costretto a servire per restare nel match. 5-4 ma Seppi chiude set e match 6-4.

Una prova difficile per Seppi, che conferma le doti di Andreas sulla lunga distanza, superata molto bene guadagnando per la prima volta gli ottavi di finale di Wimbledon. Ora attende il vincitore del match tra Zemlja e Del Potro.

Andreas Seppi [23] d. Kei Nishikori [12] 3-6, 6-2, 6(4)-7, 6-1, 6-4


Nessun Commento per “SEPPI CONQUISTA GLI OTTAVI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DAY 6: VINCI E SEPPI, A VOI L’IMPRESA TENNIS – Dopo la giornata di ieri funestata dalla pioggia, a Wimbledon, meteo permettendo si completano i terzi turni. Tornano in campo Djokovic e Serena, ma sul centrale luci accese per […]
  • FOGNINI E SEPPI OUT. QUERREY SORPRENDE TSONGA A Valencia il ligure viene dominato da Juan Monaco (6-3 6-1). In terra elvetica Seppi combatte più del connazionale, ma il verdetto finale è lo stesso. Sorprendenti i successi di Querrey […]
  • SEPPI-FINALE Andreas Seppi supera in tre set Kunitsyn e raggiunge la finale del torneo di Eastbourne, dove affronterà nel pomeriggio Janko Tipsarevic
  • BOLELLI CI PROVA, MA NISHIKORI PASSA AL QUINTO Primo turno a Wimbledon. L'azzurro cede al numero 5 del mondo, apparso comunque non al top. Peccato comunque gli errori nel terzo set...
  • CONTRO BERDYCH, SEPPI DURA UN SET Il numero uno d’Italia cede per 7-6(6) 6-2 contro il sesto giocatore al mondo, pur giocando un ottimo primo parziale. Avanza Jo Wilfried Tsonga, che ora è ad una sola vittoria dalla […]
  • DJOKOVIC CON NADAL, PER FEDERER C’È FERRER TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: il serbo, nella potenziale semifinale, affronterà Rafael Nadal, mentre dalla parte dello […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.