SEPPI, È TERZO TURNO

TENNIS - Il bolzanino archivia in tre set la pratica Somdev Devvarman aggiudicandosi l'accesso al terzo turno. Prestazione altalenante dell'azzurro che cominciato in affanno e soffre più del dovuto a causa della poca lucidità dimostrata in certi tratti dell'incontro
venerdì, 30 Agosto 2013

Tennis. New York (USA). Vittoria importante, sudata quanto basta, ma soprattutto viatico al terzo turno dell’ultimo Slam annuale. Andreas Seppi, numero 20 del seeding, ha rispettato pienamente i pronostici battendo nella tarda serata italiana il modesto Somdev Devvarman. Un bolzanino diesel che ha impiegato un po’ di tempo per trovare la quadratura del cerchio, ma che in ogni caso anche a match inoltrato è caduto in qualche amnesia di troppo. Una di queste stava fatalmente per riaprire il terzo set che si era inizialmente incanalato su binari favorevoli. Ma tant’è l’azzurro ha riscosso il successo che ci si attendeva in tre set assicurandosi l’accesso al terzo turno, raggiunto a Flushing Meadows solo nel lontano 2008.

Come detto il match di Seppi ha stentato a decollare inizialmente. Fin dagli albori del primo parziale infatti l’altoatesino ha trovato grosse difficoltà nel tenere il proprio turno di servizio. Ciò è accaduto più per demeriti suoi (nei primi due turni di battuta si contavano già quattro doppi falli, saranno sette totali, non pochi) che per meriti del 28enne indiano. Il secondo gioco è uno dei più lunghi dell’incontro con Seppi che sparge gratuiti con una facilità disarmante e Devvarman che però non riesce ad approfittarne a pieno. Quando il bolzanino riuscirà finalmente a chiudere tenendo il servizio saranno ben cinque le palle break non sfruttate dal numero 114 del mondo. Quest’ultimo ha però modo rifarsi nel quarto gioco quando finalmente riesce ad allungare grazie all’ennesimo svarione di Seppi che appoggia la palla corta in rete. L’azzurro ha però il merito di non lasciar scappare l’avversario nello score conseguendo un immediato controbreak alla seconda occasione utile. 3-2 e partita finora decisa dai reciproci errori degli atleti in campo, vincenti molto pochi. La situazione sembra prendere una piega favorevole all’azzurro quando quest’ultimo completa la rimonta trovando anche un importante break che gli permette di passare per la prima volta a condurre 4-3 e servizio, fatale all’indiano il terzo doppio fallo messo a segno. Devvarman però resta attaccato al match e a Seppi che continua a mettere pochissime prime, intascando altrettanto pochi punti con la seconda di servizio. Ecco dunque che il bolzanino subisce il controbreak a 15 con lo score che si attesta sul 4 pari. A questo punto l’incontro trova un suo equilibrio e sfocia nell’inevitabile tie break. Anche in questo frangente troviamo un continuo scambio di minibreak tra i due contendenti sebbene l’inerzia dell’incontro si indirizzi sempre di più verso Seppi che al sesto set point ha modo finalmente di chiudere il set con un gran servizio concluso con lo schiaffo al volo di dritto.

Archiviato il primo parziale è sempre Devvarman a rendersi pericoloso in apertura di secondo. Recupera da uno svantaggio di 0-30 e riesce ad ottenere un break nel quinto gioco, punteggio 2 pari, sfruttando tre errori gratuiti del nostro Seppi ancora in cerca di lucidità. L’indiano però non è da meno e subito dopo concede il controbreak in maniera praticamente analoga, sciupa il vantaggio di 30-15 e con tre errori non forzati consente all’azzurro di ritornare in carreggiata e pareggiare i conti, 3 pari. Dopo aver scampato il pericolo di un nuovo break nel settimo gioco, l’altoatesino riesce con tenacia ad effettuare un blitz fondamentale sul 5-4 a suo favore. Con Devvarman al servizio sale velocemente 0-40 grazie ad uno splendido passante strettissimo di rovescio (ad una mano per giunta) che si candida a colpo più bello della giornata. L’azzurro però si fa riacciuffare dall’avversario dilapidando il cospicuo vantaggio. La quarta palla break è però quella buona: efficace la discesa a rete di Seppi che chiude con uno smash sul quale Devvarman sparacchia in modo abbastanza maldestro. 6-4 sigillato.

Ad inizio terzo set il percorso per il nostro tennista sembra essere finalmente in discesa. Ottimo break conseguito nel quarto gioco alla seconda opportunità e sancito da un gran dritto ad incrociare partito dal centro del campo. Sembra di essere ai titoli di coda, ma per il bolzanino c’è invece ancora da soffire. Devvarman non si arrende e attende solo una distrazione dell’avversario che puntualmente arriva. Sul 4-2 Seppi si difende con le unghie, ma alla terza palla break si fa uccellare dall’indiano su una discesa a rete non convintissima. Devvarman non si ferma e sul 4 pari continua a premere. Troppi ancora i gratuiti dell’azzurro che conclude un turno di servizio da dimenticare mettendo in rete un altro drop senza capo né coda e lanciando al contempo l’avversario a servire per il set. In questo frangente però il tennista indiano si dimostra davvero sprecone: grazie anche alla strenua difesa dell’altoatesino sciupa ben cinque set point e finisce col perdere clamorosamente il turno di servizio riaprendo il set. A questo punto lo smacco è troppo grande da digerire e Seppi ha facile gioco nell’ottenere il break decisivo nel dodicesimo gioco, quello che di fatto chiude la partita e gli spalanca le porte del terzo turno.

Un Seppi che senza dubbio ha trovato in sé stesso l’avversario più ostico da debellare quest’oggi. Contro Denis Istomin – prossimo rivale con il quale il bolzanino ha una tradizione più che favorevole – ci sarà bisogno di una maggior parsimonia nella gestione dei gratuiti ed una più marcata cattiveria al servizio, il fondamentale che forse è mancato maggiormente al bolzanino in questo incontro.

Andreas Seppi [20] d Somdev Devvarman 7-6(8) 6-4 7-5


Nessun Commento per “SEPPI, È TERZO TURNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DAY 4: SI PARTE CON IL SECONDO TURNO TENNIS – Mercoledì da leoni al Roland Garros con i secondi turni della parte alta del tabellone femminile e di quella bassa del maschile. Federer va sul Lenglen, per lasciare spazio ai […]
  • US OPEN: CAMILA GIORGI AL TERZO TURNO TENNIS – Il quadro dei match delle azzurre si è completato nella notte con la vittoria di Camila Giorgi sulla Hsieh 6-4, 7-6(8). Anche la marchigiana, quindi, accede al terzo turno degli US Open.
  • US OPEN: SPLENDIDA FLAVIA, IL DERBY E’ TUO. SARA’ DERBY VINCI-KNAPP TENNIS – Il day 3 degli US Open di Flushing Meadows parte bene per le azzurre. Flavia Pennetta si aggiudica il derby contro Sara Errani e Roberta Vinci supera in rimonta la ceca Lucie […]
  • US OPEN: A GASQUET IL DERBY BLEU. FEDERER PASSEGGIA Prima giornata di secondi turni nello Slam della Grande Mela: avanzano senza problemi Gasquet e Federer. Aggiornamenti a seguire nella pagina.
  • SEPPI VINCE UN’ALTRA BATTAGLIA, BENE LE CICHIS TENNIS - Altra maratona per il bolzanino che impiega cinque set per avere ragione di Blaz Kavcic ed accedere così al terzo turno. Esce di scena Giorgi eliminata da Shuai Peng vincente in […]
  • DAY 4, NO SURPRISES PLEASE! Tennis. Wimbledon: dopo la giornata apocalittica andata in scena ieri, si disputano oggi i secondi turni di parte alta. Scendono di nuovo in campo i leaders delle classifiche mondiali: […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.